QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17° 
Domani 11°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 21 maggio 2019

Attualità giovedì 02 ottobre 2014 ore 20:00

Abiti e giochi alle associazioni, ecco la proposta

In commissione si discute la modifica al regolamento per il servizio di gestione dei rifiuti urbani



PISA — Favorire il riutilizzo di abiti e giocattoli, aiutando chi ne ha bisogno. È questo l'obiettivo della proposta di modifica al regolamento comunale per il servizio di gestione dei rifiuti urbani.

Ne discuterà, in una seduta pubblica, domani venerdì 3 ottobre alle 17 in comune, la prima Commissione del Consiglio Comunale Ambiente ed urbanistica.

In ballo, la possibilità di ampliare la convenzione per la raccolta di abiti e giocattoli usati – oggi prevista solo con il Gestore dei rifiuti - anche per tutte le altre associazioni ed enti che si ispirano a scopi caritatevoli ed ambientali.

“Si – così spiega il presidente di questa Commissione del Consiglio Comunale, il consigliere Juri Dell’Omodarme – discuteremo della proposta consiliare bipartisan per favorire il riutilizzo, di rifiuti altrimenti non recuperabili, ampliando così la possibilità per le parrocchie, gli enti ecclesiastici ed associazioni di volontariato, che si ispirano a scopi caritatevoli o ambientali, e che operano senza fini di lucro, ad effettuare la raccolta differenziata limitatamente ad abiti e giocattoli usati, nel rispetto delle norme di sicurezza, delle norme igienico/sanitarie e del decoro urbano. Oggi questa possibilità è limitata ad una convenzione che è prevista solo con il Gestore dei Rifiuti – conclude Dell’Omodarme - mentre con l’approvazione di questa proposta la convenzione potrà essere effettuata direttamente con il Comune di Pisa ovviamente limitatamente alla raccolta di abiti e giocattoli usati. Una proposta che si ispira a migliorare la raccolta dei rifiuti e il suo riutilizzo, dando maggiori risposte alle famiglie e alle persone che oggi più che mai si trovano in difficoltà economica”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Cronaca

Cronaca