QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°22° 
Domani 23°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 agosto 2019

Cronaca mercoledì 25 giugno 2014 ore 15:50

Agricoltura sostenibile al Sant'Anna

Relaziona la ricercatrice dell'Istituto di Scienze della Vita Camilla Moonen



PISA — È dedicato all'agricoltura sostenibile, il quarto appuntamento con il Sant’Anna Science Café.

Giovedì 26 giugno alle 21 in aula 3, la ricercatrice dell'Istituto di Scienze della Vita Camilla Moonen affronterà il tema Quali servizi ecosistemici per un’agricoltura sostenibile? Il punto di vista degli agricoltori della pianura e del monte. Nell’ambito del progetto Europeo Quantificazione dei servizi ecosistemici per l’agricoltura sostenibile sono stati intervistati due gruppi di agricoltori che operano sul territorio pisano, coltivando il girasole in pianura e gli olivi sul monte Serra. L’obiettivo era la mappatura della loro “visione” dei servizi ecosistemici, come la protezione del suolo e delle acque o il contributo al controllo biologico di insetti dannosi che gli habitat semi-naturali offrono al territorio o alla loro attività economica. Secondo la consueta atmosfera informale, ma scientificamente rigorosa, del “Sant’Anna Science Café”, grazie a Camilla Moonen sarà possibile capire perché l’agricoltura sostenibile fa bene al territorio, all’ambiente e può aiutare chi la pratica. Anche questo appuntamento è rivolto a un pubblico di curiosi ma non addetti ai lavori”, nello spirito e nel desiderio di contribuire alla divulgazione scientifica che caratterizza il Sant’Anna Science Café. La partecipazione è libera e gratuita.

Chi è Camilla Moonen. Nata e cresciuta nei Paesi Bassi dove ha studiato Ecologia del Paesaggio all’Università di Wageningen. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca all’Università di Pisa, lavorando sul contributo delle colture di copertura al controllo delle piante infestanti nei sistemi mais-frumento duro. E’ ricercatrice alla Scuola Superiore Sant’Anna dal 2007, dove si interessa del ruolo della biodiversità funzionale nello sviluppo di sistemi colturali sostenibili, della gestione integrata delle piante infestanti e dello sviluppo di indicatori per sistemi colturali sostenibili. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca