QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 marzo 2019

Spettacoli lunedì 09 novembre 2015 ore 06:30

​Arsenale, cinema muto tedesco

Martedì 10 novembre serata gratuita dedicata a Ernst Lubitsch. Interventi di Giovanna Cermelli, Lorenzo Cuccu e Letizia Renzini. Sonoro dal vivo



PISA — Una serata dedicata al muto tedesco e sonorizzata dal vivo. Il cinema Arsenale, in collaborazione con il Goethe Institut e l'Associazione Culturale Italo-Tedesca di Pisa, presenta martedì 10 novembre due eventi a ingresso libero dedicati a Ernst Lubitsch. Con il Patrocinio del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell'Università di Pisa.

Alle 20.30 proiezione di Die Puppe (La bambola di carne, 1919, 63'), sonorizzato dal vivo da Letizia Renzini (elettronica, djing). Copia inedita dall'archivio della Transit Film di Monaco di Baviera digitalizzata da Letizia Renzini, con traduzione vocale dei sottotitoli originali tedeschi di Angelika Stepken.
Alle 21.30 conversazione su Lubitsch con interventi di Giovanna Cermelli e Lorenzo Cuccu (Università di Pisa) e di Letizia Renzini.
Prima della proiezione del film aperitivo tedesco a cura del Barsenale.
Die Puppe, misconosciuto gioiello dell'espressionismo tedesco, racconta la storia di Ossi, figlia dell'inventore di bambole Hilarius, e del suo doppio meccanico. Il leggendario "tocco" di Lubitsch trasforma il tema del doppio, caro alle espressioni artistiche d'avanguardia mitteleuropee, in una sorprendente e antiperturbante chiave femminista. Ossi, epigone della flapper, la donna "liberata" dai modi spicci e dall'attitudine tomboy, rifiuta le convenzioni e architetta un piano per il proprio riscatto, irresistibile nel doppio ruolo di ragazza e di bambola. Il film viene proposto in una eccezionale copia inedita e con la sonorizzazione live di Letizia Renzini, dj e artista multimediale, che alla bambola di carne ha dedicato uno spettacolo prodotto dalla Biennale Danza di Venezia.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cronaca

Cronaca