QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 10° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 marzo 2019

Cronaca giovedì 09 gennaio 2014 ore 19:05

Auto senza assicurazione, aumentano i sequestri

Incidenti e multe diminuite in un anno nel bilancio della Municipale



PISA — Meno incidenti, compresi i mortali e meno multe. Dopo il rassicurante quadro offerto dalla Questura, anche i dati della Municipale raccontano una Pisa più tranquilla, ma anche ostaggio della crisi: il dato più negativo riguarda il numero di veicoli sequestrati perché trovati in circolazione senza copertura assicurativa. Sono stati ben 241, il 20per cento in più rispetto all’anno precedente e che solo qualche anno fa non arrivavano a 100.

In un anno gli incidenti sono passati da 1347 a 1221 e da 10 a 2 gli incidenti con esito mortale. In diminuzione anche le sanzioni al codice della strada, in parte per il minor numero di veicoli in circolazione, anche se il dato complessivo rimane sempre alto a causa dell’utilizzazione della città di un numero quasi doppio di utenti, tra turisti e pendolari, rispetto alla popolazione residente. Su 150mila sanzioni, infatti, 19mila sono state comminate ai residenti a Pisa, 81mila a italiani non pisani e 50mila a stranieri.

Dimezzati i ricorsi degli automobilisti al giudice di pace e alla Prefettura: 208 contro i 407 dell’anno precedente i primi e 914 contro 1.850 i secondi. Di questi, poi, l’80% circa non trova accoglimento.

Di particolare importanza risulta l’attività svolta in materia di polizia del commercio, dove sono stati effettuati 63 controlli su attività commerciali su area privata, 114 su area pubblica e 78 a pubblici esercizi, rilevando solo 111 infrazioni.

La polizia ambientale ha effettuato oltre 300 interventi sul territorio per la rimozione di relitti dal suolo stradale (motoveicoli e autoveicoli abbandonati soprattutto nelle periferie), ma anche rimozione di biciclette, molte delle quali non più idonee all’uso, parcheggiate o lasciate abbandonate.

Notevole e importante anche il lavoro svolto contro la pubblicità e le affissioni abusive.

L'attività di vigilanza edilizia ha portato a oltre mille accertamenti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Attualità