comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 19°28° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 14 luglio 2020
corriere tv
Recovery Fund, Merkel: «Ci sono divergenze, ma puntiamo a trovare l'accordo»

Attualità sabato 17 gennaio 2015 ore 12:35

Bivacco e Movida, Visconti cerca collaborazione

"Distinguere tra chi consuma una birra acquistata regolarmente da un esercizio commerciale da chi la acquista da un abusivo"



PISA — L'ordinanza sindacale antibivacco scadrà il prossimo 5 febbraio. Sulla questione interviene il prefetto Attilio Visconti: "Bisogna distinguere tra chi consuma una birra acquistata regolarmente da un esercizio commerciale da chi la acquista da un abusivo". L'ordinanza vieta di bere alcolici sotto i porticati della stazione, in galleria Gramsci e in via Mascagni, se non nei pubblici esercizi e negli spazi a loro concessi, ed è stata emessa con lo scopo di  contrastare  gli episodi di risse e spaccio nel quartiere. Il prefetto dichiara: "Non sono d'accordo nel riproporla così com'è".

Altro elemento di discussione, l'ordinanza anti movida (divieto di vendita di bevande alcoliche d'asporto dopo le 22), al momento non più in vigore. Per trovare delle soluzioni agli aspetti negativi della vita notturna, Visconti chiede la collaborazione proprio di chi la notte, la vive e annuncia un imminente tavolo in prefettura per valutare alcuni aspetti di ordine pubblico. "Dopo un primo incontro apriremo un tavolo con il Comune al quale sono invitati a partecipare anche i delegati delle rappresentanze studentesche. La movida non va affrontata con l'arma dei divieti, ma intraprendendo un percorso con i ragazzi e cercando un modo per contrastare lo spaccio e la vendita abusiva di alcol".

Proprio per parlare di questi aspetti della movida, gli studenti hanno incontrato il prefetto e avanzato delle proposte, tra le quali ci sono l'aumento dei cestini così da evitare che i rifiuti vengano gettati per terra, più bagni chimici e il prolungamento dell'orario di apertura dei locali, che secondo loro potrebbe scoraggiare la vendita abusiva di alcol.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità