QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 5° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 24 gennaio 2019

Politica lunedì 06 giugno 2016 ore 09:44

Antonelli e Ceccardi, quindici giorni di fuoco

I commenti del giorno dopo. Ceccardi ringrazia gli elettori e chiede "Fiducia per cambiare", Antonelli fa appello ai cittadini



CASCINA — Un ballottaggio forse inatteso. Da una parte un sindaco uscente che aveva superato lo scoglio delle primarie Pd e che auspicava per sè una riconferma al primo turno. Dall'altra una giovane e battagliera consigliera comunale leghista, candidata da tutto il centro destra unito, sulla quale c'erano le attenzioni anche dei vertici nazionali del suo partito ( A Cascina Salvini è venuto due volte ).

E alla fine tra quindici giorni ci sarà il duello. Si parte dai dati del primo turno: una percentuale del 42 per cento per Antonelli e del 28 per Ceccardi con uno scarto in termini numerici di 2700 voti ( 8200 contro 5500 ), ma al ballottaggio tutto si azzera e si riparte daccapo. Che cosa potrebbe accadere in termini di alleanze è forse decisivo.

Susanna Ceccardi, a caldo, ha parlato di "Risultato storico". In effetti è la prima volta che Cascina arriva al ballottaggio da quando esiste la legge sull'elezione diretta del Sindaco. Oltre a ringraziare gli elettori la candidata del centro destra ha aggiunto che sarà ancora una volta "Quindici giorni tra la gente" alla quale fa appello per cambiare Cascina. "Dateci fiducia", ha detto ancora, aprendo a quelle forze politiche che al primo turno sono andate da sole ( in primis Progetto Cascina ) per cercare convergenze su punti programmatici. "Con Michele Parrini ho condiviso cinque anni di opposizione, mi piacerebbe averlo in squadra", ha detto.

"Tra 15 giorni speriamo di far ancora sognare Cascina e i cascinesi", ha scritto l'esponente leghista sui social network dove impazzavano i complimenti a lei e al suo partito.

Social network usati da tutti i candidati in questa campagna elettorale. Anche dall'attuale sindaco Alessio Antonelli, sul cui profilo facebook già da stamani comparivano messaggi di incitamento dei suoi sostenitori. Sei le liste in suo sostegno, col Pd che ha fatto la parte del leone, ma anche alcuni buoni risultati da parte di esperienze civiche. Innegabile però un calo di consensi rispetto a cinque anni fa, con la perdita di molti punti percentuali.

"E' un voto avvenuto in un quadro nazionale negativo per il centro sinistra - ha commentato Antonelli ieri notte parlando ad alcuni organi di stampa - e anche in Toscana le cose non sono andate bene. Noi comunque partiamo da uno scarto di voti importante - ha detto ancora il sindaco di Cascina - e quello che dico alla gente, visto che si parla in termini forti, è una cosa chiara: io i fascisti a Cascina non ce li voglio"



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cultura