QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11°22° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 24 marzo 2019

Attualità sabato 16 febbraio 2019 ore 11:52

Tasse e servizi, dialogo fra Comune e sindacati

Un incontro dell'assessore Rollo con i rappresentanti dei sindacati

Sul bilancio previsionale manca la piena convergenza ma già è stata siglata una bozza di accordo, per la riduzione delle tariffe e gli incientivi



CASCINA — In questo mese è stato sottoscritto un verbale, a seguito di vari incontri, tra l’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore alle finanze e vicesindaco Dario Rollo, e i rappresentanti locali delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, sui contenuti, i criteri e le modalità adottate che hanno condotto all’approvazione del bilancio comunale di Cascina per il triennio 2019-2021. 

Per i sindacati il verbale sottoscritto, pur non essendo un completo accordo, perché permangono delle distanze tra le priorità delle parti, certifica l’impegno a proseguire il confronto, dando valore alla concertazione che è una base importante che dovrebbe rappresentare un esempio da seguire per tutte le amministrazioni della Provincia.

Rollo ha comunque espresso soddisfazione. “Un bilancio vicino ai cittadini - ha commentato l'assessore - e attento alle necessità delle piccole imprese e degli artigiani. La condivisione con i sindacati su molti punti qualificanti è la dimostrazione della bontà del nostro lavoro e delle nostre politiche di bilancio che conduciamo sin dall’insediamento. Seguiremo il metodo del confronto anche per il futuro”. 

Il documento che sancisce l’avvenuto confronto reca la firma di Maria Borsò (Cgil Pisa), Luciano Novelli e Mauro Tredici (SPI Cgil), Miro Berretta (FP Cgil), Angelo Colombo (Uil), Giuseppe Carli e Marcello Casati (Uilp), Dario Campera (Cisl), Piero Bindi e Dino Tamburini (FNP Cisl). 

“Cascina - ha spiegato ancora l'assessore Rollo - ha saputo rispondere positivamente alla richiesta di confronto delle sigle sindacali nella predisposizione del bilancio previsionale ed ha ricevuto apprezzamento su diverse scelte di politica fiscale, gestionale ed economica, come si legge dal documento sottoscritto; tutto questo è la dimostrazione di aver portato avanti fino ad oggi, un lavoro corretto, condiviso e frutto di un percorso di relazione, sia con le categorie economiche che con le parti sociali". 

"La scelta di diminuire la pressione fiscale - ha quindi specificato - sia per le famiglie (tariffe scolastiche, sportive e passi carrabili), sia per gli operatori economici (Cosap) oltre ad aver istituito fondi di sostegno alle attività commerciali e artigianali così come ai cittadini in difficoltà economica, credo sia la miglior risposta possibile in tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo. Anche in futuro l’obiettivo sarà quello di confrontarci tenendo presente il rispetto delle regole, la salvaguardia dei cittadini più deboli e l’attenzione a non creare sperequazioni tra le categorie economiche valorizzando quelle che offrono maggiori servizi e migliori ricadute sul territorio”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Cronaca