QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 23°30° 
Domani 22°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 19 luglio 2018

Interviste giovedì 30 giugno 2016 ore 08:30

"Una Giunta a forte trazione leghista"

Susanna Ceccardi, neo eletto sindaco di Cascina, parla a Qui News delle sue battaglie e del futuro della città



CASCINA — Al primo turno elettorale ha ottenuto il 28 per cento, poi al ballottaggio si è giocata le chiavi del Comune con il primo cittadino uscente Alessio Antonelli. I cascinesi l'hanno "incoronata" primo sindaco leghista della Toscana. Fresca d'elezione, la 29enne Susanna Ceccardi ci parla delle sue battaglie e del futuro di Cascina.

A che punto siamo con la formazione della Giunta?

"Al critico d'arte Luca Nannipieri vanno le deleghe per cultura, turismo e istruzione. Poi valorizzeremo certamente alcuni dei nostri eletti. Sicuramente sarà una Giunta a forte trazione leghista, nel rispetto del voto dei cittadini che ci hanno dato un mandato ben preciso. Con il 21 per cento delle preferenze Lega Nord è la forza trainante della coalizione".

Un notevole traguardo

"Infatti si è parlato di miracolo cascinese. La soddisfazione è tanta e l'impegno ancora maggiore"

Parliamo dei fondi che la Società della salute destina all'accoglienza

"Negli ultimi anni gli immigrati hanno avuto più privilegi dei cittadini cascinesi. Noi vogliamo imprimere un cambio di rotta dando maggiore attenzione agli anziani, ai disabili, alle famiglie in difficoltà"

Cosa c'è nel futuro di Cascina?

"Più sicurezza, decoro urbano e un migliore rapporto tra amministrazione e cittadini"

Il suo predecessore Alessio Antonelli ha rinunciato alla carica di consigliere comunale, lei cosa avrebbe fatto al suo posto?

"Antonelli ha dimostrato di non avere senso delle istituzioni. Rappresenta il 49 per cento degli elettori e la rinuncia all'incarico non è tanto un affronto al sindaco e alla maggioranza quanto ai cittadini che lo hanno votato. Io sarei rimasta in Consiglio anche se avessi perso e avrei continuato la mia battaglia come ho sempre fatto. Se una persona crede nelle proprie idee deve portarle avanti con convinzione e coraggio sempre, sia che vinca sia che perda. Se mi fossi fermata alle prime batoste elettorali oggi probabilmente non sarei sindaco di Cascina".

Linda Giuliani
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità