QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 15°19° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 22 maggio 2019

Attualità sabato 18 marzo 2017 ore 14:37

"Il Pisa Mover è un esempio per l'Italia"

Dalle 14 è aperta al pubblico la navetta elettrica che collega stazione e aeroporto. All'inaugurazione anche il vicepresidente del Parlamento europeo



PISA — "Se tutta l'Italia si muovesse come si è mossa Pisa per la realizzazione del Pisa Mover avremmo un paese più efficiente". Lo ha detto il vicepresidente del Parlamento europeo David Sassoli, presente questa mattina all'inaugurazione della navetta elettrica sopraelevata che a partire da oggi collega stazione e aeroporto, con una fermata intermedia ai parcheggi scambiatori con 1400 posti auto.

Tre anni di lavoro per un'opera da 71 milioni di euro, 21 da finanziamento europeo, 50 a carico dei privati che la gestiranno nei prossimi 36 anni. Nei costi sono rientrate le opere migliorative per i quartieri di San Marco e San Giusto. 

"Il Pisa Mover è il risultato di una città che non si è arresa alla crisi, la tappa di un percorso che guarda al futuro - ha detto il sindaco Marco Filippeschi- e che porta la mobilità urbana a un livello superiore. Pisa è il primo Comune toscano per accessi giornalieri di non residenti. Ogni giorno cresciamo da 91mila residenti a 160mila presenti. Ecco quindi che un'opera come il Pisa Mover si rivela di una importanza strategica".

"Il Pisa Mover - ha aggiunto il presidente della Regione Enrico Rossi-  si inaugura la Toscana del futuro, più moderna, veloce ed efficiente nei trasporti, con grande attenzione alla intermodalità". 

"Il Pisa Mover - ha precisato Rossi - non solo velocizzerà il collegamento tra due infrastrutture centrali nel sistema toscano della mobilità, ma con l'utilizzo di una trazione a fune abbatterà le emissioni di polveri sottili e anidride carbonica a vantaggio dell'ambiente e di tutta la collettività. Inoltre grazie ai collegamenti ferroviari tra Firenze e Pisa, finalmente il sistema aeroportuale toscano assume le sembianze di un moderno hub europeo, nel quale entrambi gli scali sono facilmente e velocemente raggiungibili e rispondono a bisogni diversificati: collegamenti continentali e rapidi in un caso, voli più lunghi e presenza di compagnie low cost nell'altro".

"Dobbiamo occuparci sempre più dei nostri pendolari, di coloro che utilizzano i treni locali, ma anche gli autobus e le metropolitane. Questa è oggi non solo una necessità ma anche una priorità  - ha detto il ministro dei trasporti Graziano Delrio - Avere il coraggio di una cura vera del ferro va nella direzione giusta, in quella di una sempre maggiore sostenibilità ambientale e al tempo stesso significa anche fare il bene dei nostri cittadini.

Delrio ha ricordato come ogni giorno 30 milioni di italiani si spostino da una città all'altra per studio e lavoro. "Il 65 per cento di loro usa l'auto privata, contro il 30 di altri paesi d'Europa. Ma se nel settore del trasporto pubblico crescerà l'offerta, sono sicuro che anche in Italia aumenterà la domanda".

La navetta effettua una corsa ogni cinque minuti e sarà attiva almeno dalle 6 alle 24. Ogni carrozza ha 100 posti. Il prezzo della corsa singola è 2.70 euro (1,20 euro la domenica e festivi). Dalle 14, l’apertura gratuita del servizio a tutti coloro che vorranno provare la nuova navetta. Il servizio gratuito proseguirà fino alle 24 di sabato 18 e poi in orario 6-24 da domenica 19 a domenica 26 marzo.

Linda Giuliani
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Elezioni