QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 25°26° 
Domani 21°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 22 luglio 2019

Cronaca lunedì 25 maggio 2015 ore 09:45

Danneggia auto in una corte privata

Giovane manifestante a Canapisa denunciato per danneggiamento aggravato violazione di domicilio. Denunciata anche una ragazza



PISA — Si è intrufolato in una corte privata e ha danneggiato un'automobile parcheggiata all'interno. Il fatto è successo al passaggio del corteo antiproibizionista Canapisa e il responsabile dell'atto vandalico sarebbe proprio uno dei manifestanti.

Secondo quanto riportato dai carabinieri, il ragazzo era sotto l’effetto di droghe.

Sono state proprio delle chiamate al 112, a segnalare la sua presenza all’interno di una corte privata.

Immediato l’intervento della pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile, che ha tratto in arresto il giovane per danneggiamento aggravato e denunciato per violazione di domicilio; all’atto del controllo in caserma, il ragazzo, P.G. polacco dell’83, è risultato in passato già denunciato per danneggiamento aggravato a Roma nel 2010 ed arrestato dai Carabinieri di Ostia per evasione, violenza, resistenza e lesioni nel 2011. In questo caso il pubblico ministero pisano ha disposto l’immediata liberazione, non ritenendo di dover adottare misure cautelari.

Sempre i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso della notte hanno denunciato una giovane ragazza di Siena, C.M., classe 1994, che alla guida del proprio veicolo, all’atto del controllo dei Carabinieri si è rifiutata di sottoporsi agli accertamenti per la presenza di stupefacenti nel sangue o nelle urine; la ragazza, in macchina insieme ad altre due ragazze e due ragazzi, ha dichiarato ai militari di aver passato la notte nel punto dove si era fermato il corteo Canapisa. Segnalati alla prefettura come assuntori di stupefacenti anche altri due giovani.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Cronaca

Cronaca