QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12°20° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 22 marzo 2019

Attualità martedì 24 maggio 2016 ore 16:30

"Dopo Canapisa siringhe e preservativi nel parco"

Dopo l'ok della Prefettura, sabato 28 maggio andrà in scena la 16esima edizione della manifestazione antiproibizionista, ma Forza Italia non ci sta



PISA — "Al termine della scorsa edizione, nel parco di fronte al carcere di don Bosco dove stazionano i manifestanti, sono state trovate siringhe, preservativi e rifiuti organici di vario tipo". A dirlo è la coordinatrice provinciale di Forza Italia Raffaella Bonsangue, che insieme al vice coordinatore Logli e agli esponenti del centro destra pisano, punta il dito contro la manifestazione antiproibizionista Canapisa e, in particolar modo, contro la sua autorizzazione.

Dopo il via libera, anche per quest'anno, alla manifestazione, Forza Italia smuove le acque e lo fa anche a livello nazionale. 

Il senatore Maurizio Gasparri ha infatti presentato un'interrogazione al ministro dell'interno Alfano, con la quale parla di un "grave danno d'immagine ed economico per la città", di "istigazione a delinquere" e di "atti vandalici quali elementi legati al corteo antiproibizionista.

Nel testo dell'interrogazione Gasparri sottolinea anche che durante la manifestazione "diversi giovani verrebbero colti da malore per abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti" e chiede al ministro "Quali iniziative voglia intraprendere nell'ambito delle proprie competenze per porre rimedio all'annosa questione relativa alla manifestazione Canapisa che ogni anno reca numerosi pericoli di ordine pubblico per i cittadini, i commercianti e i turisti pisani".

Secondo il vice coordinatore e consigliere comunale Gino Logli "Questa manifestazione non ha niente a che vedere con il diritto di libertà di espressione e si svolge a Pisa perché qui ha trovato humus favorevole dato che l'illegalità è divenuta un modo di vivere costante".

Parla anche di "manifestazione inopportuna" la coordinatrice provinciale di Forza Italia Raffaella Bonsangue che ripercorre alcuni accadimenti delle precedenti edizioni: "Vendita abusiva di alcolici, sequestro di stupefacenti, arresti per condotte contrarie all'ordine pubblico e persone all'ospedale in coma etilico".
Un bilancio tutto in negativo quello presentato dalla coordinatrice, al quale aggiunge " il danno economico alle attività commerciali, dato che la manifestazione si svolge di sabato pomeriggio coinvolgendo il centro".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità