QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°25° 
Domani 22°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 giugno 2019

Cronaca martedì 24 giugno 2014 ore 12:25

I soldi per le strade vanno in contenziosi e riserve

Stanziati soldi dalla Regione per la viabilità toscana. A quelli per la provincia di Pisa, si aggiungo due milioni di euro per la Fipili



FIRENZE — Potevano essere destinati alle strade, invece serviranno a pagare i contenziosi legali in essere sulle strade provinciali di Pisa. La Regione Toscana ha stanziato un finanziamento da 24 milioni e 700mila euro per la messa in sicurezza e il miglioramento del sistema della viabilità in Toscana.

Peccato che i due milioni e mezzo destinati alle strade della provincia di Pisa serviranno alla soluzione di contenziosi e riserve.

Altri due  milioni, poi, sono destinati alla Fipili per interventi urgenti.

Secondo lo stanziamento regionale poi, in provincia di Firenze andranno oltre 12 milioni di euro: 6 milioni 975 mila euro per la variante Empoli-Castelfiorentino, 110mila euro per la rotatoria al casello di Incisa, altri 4 milioni e 621mila euro per la variante in riva destra d'Arno, 9mila euro per la variante di Strada in Chianti, 332mila euro per la variante Certaldo-Poggibonsi. Al territorio aretino saranno destinati oltre 3 milioni e 500mila euro: per la variante in riva destra d'Arno, per quelle di Camucia, Santa Mama e per l’adeguamento, messa in sicurezza e rifasamento sismico di Ponte Presale nel comune di Badia Tedalda. In provincia di Pistoia andranno 650mila euro per il collegamento SP1/SR66/SP9 Pistoia sud e per la variante di Chiesina Uzzanese, mentre per il territorio di Massa e Carrara sono stati stanziati un milione 884mila euro per la variante di Santa Chiara. Infine, per il programma di risanamento acustico delle strade regionali, sono previsti interventi per un totale di due milioni e 178mila euro.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca