QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 15°21° 
Domani 20°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 20 ottobre 2019

Attualità mercoledì 15 aprile 2015 ore 10:00

"Farnesi, l'instancabile promotore di idee"

Cavaliere, socio onorario degli Amici di Pisa e uomo di profonda cultura. L'associazionismo e la politica ricordano Flaminio Farnesi



PISA — Molte le note di cordoglio arrivate dal mondo della politica e dell'associazionismo dopo l'improvvisa scomparsa di Flaminio Farnesi, l'imprenditore, che aveva 75 anni, ha avuto un fatale malore il 13 aprile ed i funerali si celebreranno oggi.

Paolo Fontanelli,  Deputato questore alla Camera ha commentato così la scomparsa: "Sono profondamente colpito dall'improvvisa scomparsa di Mino Farnesi. L'ho conosciuto tanti anni fa e ci siamo ritrovati in fasi diverse della vita e della responsabilità di ciascuno. Il suo contributo allo sviluppo, non solo industriale, della città è stato rilevante. Lo ricordo per la profonda sensibilità verso Pisa e la sua storia e per la schiettezza con cui esprimeva le sue opinioni. In più occasioni ha contribuito ad arricchire il patrimonio culturale del nostro territorio. Un merito che va riconosciuto e apprezzato. La nostra città non lo dimenticherà. Esprimo il più sentito cordoglio e partecipo al dolore della famiglia".

Le condoglianze sono arrivate anche da Ranieri Del Torto e da tutto il Consiglio comunale: " E' stato un uomo che ha dato molto alla sua città. Un uomo sensibile, un uomo di cultura profonda. Un uomo generoso. Pisa oggi, lo piange”. 

"Un amante della nostra città -commenta Giovanni Garzella Capogruppo di Forza Italia - Pdl- Da sempre coinvolto in iniziative di ripresa e di rilancio del nostro tessuto culturale. La città nell'unirsi al dolore della famiglia saprà dare continuità alle sue numerose iniziative, valorizzandole e ricordandole".

“La notizia della scomparsa di Mino Farnesi -dicono gli Amici di Pisa- getta angoscia nell'associazione con la quale aveva intessuto ottimi e proficui rapporti culminati con la nomina di Socio Onorario dell’Associazione nel 1992 assieme a Fabio Merusi. Mino Farnesi è stato per gli Amici di Pisa sì un vero e proprio punto di riferimento ai tempi della Presidenza Paolicchi per la pisanità intesa come valori storici, museali e del Gioco del Ponte, ma anche per quanto riguardava i bisogni e le sofferenze dell’impianto socio economico pisano"

Parole di cordoglio anche da parte degli Artigiani dell'associazione Arteinbottega di Volterra, che si unisce a quello di molti esponenti del mondo pisano dove l'imprenditore, nominato Cavaliere del Lavoro, aveva fondato a 27 anni la Grafica Zannini, diventata poi azienda leader in Europa nel settore della cartotecnica.

Ma Farnesi era anche un uomo di cultura, grande amante della città di Pisa e a 16 anni aveva iniziato a lavorare all'Opera del Duomo.
"Abbiamo conosciuto il Farnesi - scrivono da Arteinbottega - in occasione della visita della Deputazione dell'Opera Primaziale Pisana durante la lavorazione della Torre Pendente in Alabastro, nel 2010; è stato uno dei primi a credere nel progetto della Torre ed è stato il promotore, con l'Opera Primaziale Pisana, per portare la Torre a Mosca, coinvolgendo l'Ambasciata italiana".
"Ha sostenuto in varie occasioni il lavoro dei nostri Artigiani - spiega il presidente Renato Casini - più volte è venuto in visita a Volterra per conoscere meglio i nostri Artigiani e la lavorazione dell'Alabastro, sempre attento e affascinato dalla lavorazione di questa pietra e dalla creatività dei nostri Artigiani: non ha mai nascosto le proprie emozioni davanti alle loro opere". 

"Instancabile promotore di idee da sempre, anche per Volterra - scrivono dall'associazione - Farnesi ha fatto cose importanti, non solo per l'alabastro: era affascinato dalla Civiltà Etrusca, dalle mura di questa città, dalla gente che ci abita e più volte ha telefonato per avere notizie sul tragico crollo delle mura medievali".
E aveva in programma una visita a breve nella città etrusca: "qualche mese fa ha chiamato per dire che presto sarebbe venuto a fare un'altra visita a Volterra, alla 'sua Volterra', come a lui piaceva dire".
"Sicuramente gli Artigiani di Arteinbottega si ricorderanno sempre di un grande amico - conclude il presidente Casini - Grazie dottor Farnesi".



Tag

Meloni a Roma: «Cinquestelle stretti in auto blu come sardine in salamoia»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità