QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°26° 
Domani 21°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 23 settembre 2018

Attualità giovedì 12 luglio 2018 ore 14:03

Autismo, in viaggio attraverso l'aeroporto

Accesso più facile negli aeroporti di Pisa e Firenze per le persone autostiche grazie a un progetto finalizzato a garantire il diritto alla mobilità



FIRENZE — E’ stato presentato nel corso di una conferenza stampa il progetto Autismo - In viaggio attraverso l’aeroporto, ideato dall’Enac con la collaborazione di Assaeroporti e le società di gestione aeroportuale.

Il progetto è stato avviato in forma sperimentale sull’aeroporto di Bari nel novembre 2015 e progressivamente adottato da molti altri scali, fra quelli toscani. 

Per le persone autistiche compiere un viaggio aereo può rappresentare un’esperienza molto difficoltosa oltre a essere, nella maggior parte dei casi, un’esperienza del tutto nuova. Il progetto si pone l’obiettivo di facilitare l’accesso in aeroporto agli autistici e alle loro famiglie, aiutandoli a vivere con serenità l’esperienza del viaggio aereo attraverso un'adeguata preparazione e l'attivazione di una serie di strumenti come:

- Un questionario in versione digitale scaricabile dal sito di Toscana Aeroporti nella sezione PRM (inserire link se già disponibile) da compilare a cura dei genitori per la profilazione del passeggero affetto da autismo (basso funzionamento/alto funzionamento) e utile a Toscana Aeroporti per comprendere i passi successivi da implementare.

- La possibilità di visitare anticipatamente l’aeroporto e il percorso al suo interno, sulla base di un incontro programmato con Toscana Aeroporti e scortato da personale aeroportuale;

- Una serie di brochures di cosiddette “Storie Sociali” da consegnare al passeggero al momento del suo arrivo che illustrano il percorso da affrontare nei 2 scali di Pisa e Firenze per arrivare al momento della partenza. Le brochures sono realizzate in diverse versioni a seconda di soggetti a “basso funzionamento” per le disfunzionalità più importanti o ad “alto funzionamento” per soggetti più autonomi;

- L’elaborazione di una procedura interna ad hoc che coinvolge le diverse funzioni operative al fine di facilitare i vari passaggi del percorso PRM dedicato ai soggetti autistici;

- L’installazione nello scalo di Firenze di un dispositivo, la nicchia sensoriale Duit POD, che aiuterà i passeggeri a rilassarsi con musicoterapia e cromoterapia nell’attesa di essere imbarcati.

Ad oggi il progetto Autismo è operativo presso gli aeroporti di: Bari, Brindisi e Foggia - Aeroporti di Puglia; Milano Bergamo - SACBO; Olbia - GEASAR; Roma Fiumicino e Roma Ciampino - ADR; Milano Malpensa e Milano Linate - SEA; Napoli - GESAC; Venezia - SAVE SpA., Pisa e Firenze - Toscana Aeroporti. Hanno, inoltre, aderito all’iniziativa e stanno procedendo con la fase d’implementazione i seguenti aeroporti: Genova - Aeroporto di Genova; Torino - SAGAT; Bologna - Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna; Catania – SAC; Palermo – GESAP.

Il progetto si è avvalso del prezioso contributo dell’associazione Autismo Firenze Onlus, del Centro Allenamente, dell’Associazione Autismo Pisa e del Centro Educativo e Riabilitativo Il Principe e la Volpe.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Spettacoli