QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 24° 
Domani 18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 24 marzo 2019

Attualità giovedì 28 maggio 2015 ore 18:16

Galilei, nuovo terminal entro il 2017

Il progetto, per 66 milioni di euro, è stato presentato dall'Ad di Sat Gina Giani. Previsti anche nuovi gate e un raddoppio delle aree commerciali



PISA — Entro il 2017 l'aeroporto di Pisa avrà un nuovo terminal in grado di ricevere fino a 6,5 milioni di passeggeri all'anno. Il progetto, per 66 milioni di euro, è stato presentato dall'amministratrice delegata di Sat Gina Giani.

La superficie totale del terminal passerà da 29.800 a 41.000 metri quadri, con un aumento del 38 per centro. Previsti anche tre nuovi gate, tre nuovi varchi security e un incremento delle aree commerciali del 46 per cento rispetto a quelle attuali. Il tutto con un incremento dei livelli di sicurezza e di servizi. Un progetto, quello riservato al Galilei, che andrà di pari passo con l'ampliamento del terminal fiorentino. Secondo il sindaco Marco Filippeschi "l'intervento sullo scalo piano dà, oltre a garanzie di sviluppo per l'aeroporto stesso, anche prospettive di crescita per la città".

"Abbiamo voluto imprimere una decisa accelerazione rispetto al progetto originario - afferma Roberto Naldi, presidente di Corporacion America Italia - per dotare fin da subito Pisa di un Terminal capace di accogliere fino a un massimo di 6,5 milioni di passeggeri annui alla luce della continua crescita registrata negli ultimi anni e delle ulteriori prospettive che il sistema aeroportuale toscano offrirà in futuro. Il progetto presentato oggi è la migliore risposta ai detrattori che hanno criticato la fusione tra l'Aeroporto di Pisa e quello di Firenze sostenendo che quest'ultimo avrebbe drenato risorse allo sviluppo del Galilei".

"Quando la Regione ha ceduto le quote dell'aeroporto di Pisa a Corporacion America con il patto che acquistasse anche quelle di Firenze - ha commentato il presidente della Regione Enrico Rossi- lo ha fatto nell'ottica di unificare i due scali. Il patto è stato rispettato e oggi si vedono i primi risultati".

"La Toscana, così come la città e la provincia di Pisa -ha concluso Rossi- sono l'esempio di entità dinamiche, dedite al commercio, all'artigianato, alla ricerca e al turismo. Quello che vogliamo con la crescita e lo sviluppo degli scali aeroportuali, è dare a queste attività risposte concrete e possibilità di crescita. L'aeroporto di Pisa da questo punto di vista gioca un ruolo fondamentale nel collegamento con le realtà portuali di Livorno e Piombino".

Linda Giuliani
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Cronaca