QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 15°19° 
Domani 16°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 maggio 2019

Lavoro sabato 11 gennaio 2014 ore 19:00

Industria manifatturiera, persi 10mila posti in dieci anni

Fauglia e Crespina, in controtenza, aumentano gli addetti



PISA — Gli addetti alle unità locali delle imprese nell'industria manifatturiera della provincia di Pisa sono passati da circa 44mila a 33.500. Rispetto al censimento industria e servizi del 2001, nel 2011 gli addetti si sono ridotti del 24per cento. A livello regionale, la riduzione è stata un po' più contenuta (-21%).

Meglio le province di Livorno (-16%), Lucca e Firenze (-18%). Nelle province di Arezzo, Siena, Grosseto e Prato (-20%) l'andamento è vicino alla media regionale, mentre i valori di Massa Carrara (-24%) e Pistoia (-31%), oltre a quello di Pisa, segnalano un calo più accentuato.
Non ci sono variazioni nella dimensione media delle unità locali a livello regionale: il valore rimane a 6,7 addetti. In provincia di Pisa la dimensione media è in lieve calo (da 7,9 a 7,8 addetti per unità locale), molto più accentuato a Massa Carrara (da 6,2 a 5,3 addetti). La dimensione media è in aumento in misura minima nelle province di Grosseto (da 4,5 a 4,6) e Pistoia (da 5,6 a 5,7), in misura più consistente in quelle di Lucca (da 7,4 a 7,6), Firenze (da 6,7 a 7,0), Arezzo (da 7,5 a 7,8), Livorno (da 7,9 a 8,3) e Siena (da 7,5 a 8,1).
All'interno della provincia di Pisa, tra i comuni con maggiore consistenza dell'occupazione manifatturiera, c'è un andamento peggiore di quello medio provinciale nel capoluogo, dove gli addetti si sono ridotti da circa 5.300 a 3.500 (-34%) e nei comuni di Bientina (da circa 1.700 a 1.050 addetti, -39%), Cascina (da 1.850 a 1.200, -35%), Santa Maria a Monte (da 2.500 a 1.700, -32%) e Volterra (da circa 700 a 500, -31%). Più vicina alla media provinciale la situazione di Calcinaia (da circa 2.450 a 1.800 addetti, -27%), Montopoli (da 1.950 a 1.400, -27%) e Santa Croce (da 5.600 a 4.200, -26%).

L'andamento di Lari (da 1.950 a 1.500 addetti) e Vicopisano (da 1.400 a 1.050) è in linea con la media provinciale (-24%), mentre la situazione appare migliore nei comuni di S.Miniato (da circa 3.650 a 3.050, -17%), Castelfranco (da 2.800 a 2.300, -16%), Pontedera (da 5.900 a 5.050, -15%) e Ponsacco (da 880 a 790, -10%).

In controtendenza, gli addetti risultano in crescita nei comuni di Fauglia (da 460 a 560, +22%) e Crespina (da 340 a 420, +21%).



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Cultura

Attualità