QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 24°31° 
Domani 21°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 26 agosto 2016

Attualità mercoledì 07 ottobre 2015 ore 09:30

iOff dà spazio al porno

Quattro giorni a ingresso gratuito, dall'8 all'11 ottobre, per indagare i fenomeni della rete più oscuri. Provini per aspiranti attori a luci rosse

PISA — iOFF attraverserà cinque location con dibattiti, workshop, post porno e musica. Ospiti Le Ragazze del Porno, Augusto Rubei,  Fulvio Sarzana, Bifo, Andrea Camerini, i Tweeedo, Dj Afghan feat Paolinho e gli Snow in Mexico sono alcuni degli ospiti.

"Alter ego squattrinato dell'Internet Festival", così ama definirsi, iOff nasce dalla collaborazione tra Cantiere Sanbernardo, Teatro Rossi Aperto, Radioeco, EigenLab - officina ribelle, associazione Il Passo del Frantoio, The Thing, Sanantonio42 e Teatro Cantiere.

L'Internet Off Festival si pone l'obiettivo di indagare sui fenomeni della rete che rimangono nell’ombra, lontano dai riflettori del dibattito mainstream, e raccontare le storie di quelle realtà che grazie alla rete sono riuscite a reinterpretare e spesso a ridare vita alle piazze, alle strade, alle università, mostrando di saper abbattere i muri che separano i luoghi ufficiali della politica, dell'economia, della cultura, dello svago, della preghiera, dell'amore, del riposo.

Lo fa con quattro giorni interamente autofinanziati e a ingresso gratuito, in cui iOFF ha scelto di provocare, divertire e approfondire.
Si parlerà di strategie comunicative dell'Isis insieme al giornalista de Il Fatto Quotidiano Augusto Rubei, di nuovi strumenti tecnologici d'indagine con l'avvocato Fulvio Sarzana, delle promesse non mantenute di internet con Franco Berardi, meglio noto come Bifo.

Ma iOFF è anche sessualità ed erotismo, con i provini delle Ragazze del Porno, primo collettivo italiano nato per scardinare tutti gli stereotipi del porno mainstream, e diffondere anche nel belpaese l'ondata di porno al femminile che sta invadendo tutta l'Europa. Un provino-spettacolo, dove gli aspiranti attori debutteranno direttamente di fronte al pubblico sul palco del Teatro Rossi aperto, sotto la guida di Slavina, già protagonista l'anno scorso di un incandescente monologo post-porno nella chiesa sconsacrata di San Bernardo.

Anche sul fronte diritti d'autore iOFF bypassa ogni convenevole, e porta per la prima volta su un palco pisano un gruppo completamente Siae free grazie alla sua adesione a Soundreef, start-up tutta italiana ma con sede a Londra. La band è quella dei Tweeedo, che sabato 10 ottobre si esibirà al Lumiere.

Ad aprire il festival, giovedì 8 ottobre sarà la sonorizzazione dal vivo de La palla n° 13 di Buster Keaton firmata dal Laboratorio Orchestra Creativa “Loc” della scuola di musica G. Bonamici di Pisa.
Accanto alle location dello scorso anno, Cantiere Sanbernardo, Teatro Rossi Aperto, Passo del Frantoio e Lumiere, si aggiunge quest'anno uno spazio universitario. Luogo in cui si materializza la collaborazione con EigenLab - officina ribelle, che firma anche il talk dedicato all'attacco informatico ad Hacking Team, che ospiterà venerdì 9 ottobre Dj Afghan feat Paolinho, affiancati dai dj set di roots militant hi fi e csb dj crew.
Musica targata iOFF anche al cantiere Sanbernardo dove sabato si esibiranno gli Snow in Mexico.
A iOFF approda anche Andrea Camerini, disegnatore de Il Troio.
A chiudere il festival una domenica nella campagna di Agnano con il Passo del Frantoio, il live set di Drenzca e attività e laboratori per bambini.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport