QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°23° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 20 aprile 2019

Imprese & Professioni martedì 13 novembre 2018 ore 15:14

Pagine di ricerca Google, ecco come Big seleziona i contenuti

Quando si utilizza un motore di ricerca per cercare e trovare foto, video o articoli, in genere la scelta cade su Google.



ITALIA — Quello di Big G è infatti il motore di ricerca più utilizzato al mondo, ma anche il più studiato ai fini del posizionamento seo da parte di webmaster, web editor e figure specializzate nella search engine optimization.

Algoritmi Google ed i fattori di posizionamento per un sito web

In teoria, se si conoscessero gli algoritmi con cui il motore di ricerca seleziona le pagine web, e le pone in basso o in alto a risultati, sarebbe semplice posizionare ed ottimizzare un sito Internet, ma in realtà si stima che i fattori, finalizzati a decidere l’ordine dei risultati organici, non a pagamento, delle pagine di ricerca web su Google, siano oltre 200 e rappresentano in tutto e per tutto un segreto industriale dal valore inestimabile se ci considera che attualmente a Wall Street la Alphabet Inc. (GOOG), che è la holding di Google, ha una capitalizzazione di Borsa pari ad oltre 800 miliardi di dollari.

Di conseguenza, per apparire nelle prime posizioni delle pagine di ricerca, o comunque per avvicinarsi a tale risultato, nella maggioranza dei casi si fa leva su regole che sono dettate dall'esperienza. Inoltre, rispetto al passato, Google ha dato sempre meno spazio, o comunque importanza, alle caratteristiche di una pagina web a livello di parole chiave, e sempre più valore alla qualità degli articoli anche per quel che riguarda l'originalità, l'importanza e l'accuratezza delle informazioni fornite al lettore.

Questo cambio di paradigma, tra l'altro, negli ultimi anni ha portato Google a dare sempre meno importanza, spesso anche con penalizzazioni, a quei siti web con contenuti che, con una elevata densità di parole chiave, sono stati appositamente pubblicati non per ottenere un posizionamento naturale ai fini della seo, ma per cercare in maniera artificiosa di apparire in prima pagina nei risultati di ricerca degli utenti.

Come ottenere per le pagine web un buon posizionamento su Google

Riguardo il posizionamento su Google, come ricorda Filippo Jatta di j factor , i contenuti di qualità, la rilevanza e l'autorevolezza di un sito Internet, per quanto detto, sono al giorno d'oggi i fattori chiave per ottenere un buon posizionamento delle pagine web di un portale sul motore di ricerca Google che, comunque, continua a dare importanza, anche se meno rispetto al passato, pure alla presenza sulle pagine di link interni, link in uscita e/o link in entrata.

Ci sono poi, ai fini di un buon posizionamento delle pagine web, dei fattori che possono essere considerati come evergreen in quanto sostanzialmente nel tempo non sono ad oggi cambiati. Ci riferiamo, nello specifico, ai cosiddetti fattori on-page che spaziano dal tag Title al marcatore titolo H1, e passando per la meta description.

Nel complesso, quindi, per quanto detto, la creazione di pagine web che siano ben viste dagli algoritmi di Google è importante, ma in realtà al giorno d'oggi ha più rilevanza, in primis, la creazione di pagine web che siano utili per l'utenza. E poi magari si pensa a Big G ed a come farsi trovare attraverso il motore di ricerca.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Attualità

Cronaca