QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 23°25° 
Domani 24°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 23 agosto 2019

Attualità martedì 16 dicembre 2014 ore 16:06

Jobs act, un incontro con il ministro del lavoro

Poletti sarà presente all'appuntamento conclusivo della campagna organizzata dal Pd. Prenderanno parte all'evento anche Antonelli e Nocchi



CASCINA — la campagna sul Jobs act che ha visto oltre cento iniziative organizzate in Toscana dal Partito democratico in questi mesi si chiude giovedì 18 dicembre con un incontro che si svolgerà nell'auditorium del polo tecnologico di Navacchio.

L'iniziativa è organizzata dal Pd regionale e da quello provinciale di Pisa e vedrà la presenza del ministro del lavoro Giuliano Poletti.

Apre i lavori il sindaco di Cascina, Alessio Antonelli. Introduce Francesco Nocchi, segretario provinciale del Pd di Pisa. A seguire alcuni lavoratori e imprenditori racconteranno le loro esperienze, coordinati da Michele Passarelli, responsabile economia del Pd di Pisa. A seguire l'intervento di Antonio Mazzeo, responsabile organizzazione del Pd toscano. La serata sarà conclusa dal segretario regionale del Pd, Dario Parrini, e dal ministro del lavoro, Giuliano Poletti, moderati dal presidente del Polo tecnologico di Navacchio Andrea Di Benedetto.

"Noi dobbiamo avvertire la responsabiltà di non essere più il partito delle riforme promesse e in costruzione, ma di essere invece il partito delle riforme approvate e applicate - dice Parrini, ribadendo uno dei concetti espressi nel suo intervento all'assemblea nazionale di domenica scorsa -. Il Jobs act va in questa direzione. Ne abbiamo discusso in decine di iniziative in tutta la Toscana, con i nostri elettori, militanti, parti sociali. E' stata una mobilitazione sui territori davvero capilllare. Abbiamo cercato di spiegare come Jobs act significhi innanzitutto minore precarietà sul mercato del lavoro, riconoscere diritti finora sconosciuti a quell’universo di precari che sono le vere vittime delle regole del lavoro vigenti fino ad oggi e sui quali è stata scaricata tutta la inevitabile flessibilità di cui il sistema economico ha bisogno".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Spettacoli