QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°19° 
Domani 22°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 agosto 2018

Lavoro martedì 06 febbraio 2018 ore 09:15

La Cisl pisana a un vigile del fuoco

Raccoglie l’eredità di Gianluca Federici. L’elezione ieri mattina nel consiglio generale della Ust, riunitosi alla Cassa edile a Ospedaletto



PISA — Un vigile del fuoco alla testa della Cisl di Pisa. Dario Campera, 52 anni, originario di Arena Metato (San Giuliano Terme), sposato e padre di tre figli, è stato eletto ad ampia maggioranza (ha ottenuto 51 voti su 64 aventi diritto) nuovo segretario generale della Ust in occasione del consiglio generale convocato ieri nella sede della Cassa edile a Ospedaletto.

Dario Campera raccoglie il testimone di Gianluca Federici che, arrivato all’età della pensione, ha concluso il suo mandato da segretario avviato il 22 settembre del 2010.

Dario Campera, caposquadra dei vigili del fuoco di Pisa, è entrato nel corpo nazionale nel 1991. Iscritto al sindacato dall’anno successivo, è stato segretario generale della Federazione lavoratori della sicurezza (Fns) di Pisa per otto anni. Dal 2010 faceva parte della segreteria della Ust di Pisa.

Campera sarà affiancato nel suo servizio da Giorgia Bumma, 38 anni, farmacista in servizio nelle farmacie comunali di Pisa dal 2008, e dal febbraio 2016 nella segreteria della Ust. E da Massimo Cagnoni, 56 anni, residente a Pietrasanta, dal 1989 dipendente universitario (svolge compiti di assistenza e ricerca nel settore della reumatologia nel dipartimento di Medicina clinica e sperimentale) a lungo segretario di Cisl università.

Le prime dichiarazioni di Dario Campera: "Mi assumo una bella responsabilità che mi auguro di poter sostenere con l’aiuto di tutti. Sono orgoglioso di appartenere a questo sindacato che pone al centro della sua azione la persona intesa nella sua completezza: non solo, dunque, la sua condizione di lavoratore o di lavoratrice, ma anche quella di cittadino o cittadina, di padre e madre, di figlio o figlia".

"La Cisl di Pisa – ha osservato il nuovo leader del sindacato pisano – continuerà a camminare nel solco della strada del congresso dello scorso 1 e 2 marzo 2017. E che ha indicato come priorità l’impegno a prestare attenzione, in particolare, ai giovani, senza i quali non c’è futuro. Al lavoro, senza il quale non ci sono speranza e dignità; alle politiche socio-sanitarie, per avere una sanità e servizi sociali a misura dei cittadini; ai servizi erogati dal sindacato, per dare una risposta concreta agli iscritti, alle loro famiglie e ai cittadini".

Al consiglio generale erano presenti, tra gli altri, il segretario generale regionale Riccardo Cerza e il segretario aggiunto Ciro Recce.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità