QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°23° 
Domani 14°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 21 aprile 2019

Cronaca giovedì 21 marzo 2019 ore 17:24

"L'area della stazione di Pisa è molto pericolosa"

A dirlo il procuratore pisano Alessandro Crini:"L'area della stazione di Pisa è assai più pericolosa di altre realtà simili in Toscana"



PISA — Numeri che generano insicurezza. Sono quelli legati ai reati che avvengono in zona stazione a Pisa.

"Sono qui dal 2015 - ha detto il procuratore pisano Alessandro Crini - ho confrontato i numeri degli anni precedenti e da allora è rimasto tutto praticamente uguale".

Il magistrato ha descritto l'area come fortemente degradata per la presenza di pusher e gli episodi di microcriminalità che si verificano:"Basta arrivare in treno per capire che la nostra realtà è molto impegnativa e che le risorse che abbiamo a disposizione non sono sufficienti".

Crini ha aggiunto che mediamente a Pisa vengono fatti due arresti al giorno, con numeri da realtà metropolitana gestiti da un ufficio che non ha risorse umane sufficienti:"Facciamo ogni anno i due terzi di arresti che fa Firenze, il doppio o il triplo di Livorno, Siena e Arezzo e dobbiamo lavorare con due pubblici ministeri che non possono contare su un assistente giudiziario, perchè in questo ufficio manca il personale adeguatamente formato a questo incarico e altro è costretto a svolgere mansioni addirittura superiori".

Tra l'altro la Procura pisana oggi ha visto accogliere il ricorso presentato al tribunale del riesame contro il pronunciamento del gip sull'operazione antidroga che nelle scorse settimane aveva portato agli arresti 25 pusher, subito rimessi in libertà perchè ritenuti responsabili di spaccio di piccole dosi.

Il Riesame ha dato invece ragione alla tesi della Procura: in sostanza i pusher, pur non essendo contestato il reato associativo tra loro, occupavano di fatto il mercato degli stupefacenti in zona stazione.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cultura

Elezioni