QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°21° 
Domani 19°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 giugno 2019

Politica lunedì 27 luglio 2015 ore 13:20

"Le scuole private devono pagare l'Imu"

La Corte di Cassazione ha stabilito l’illegittimità dell’esenzione. Una Città in Comune-Prc e L’Altra San Giuliano: "Immediata riscossione"



PISA — Una Città in Comune-Prc e L’Altra San Giuliano hanno accolto con favore le due sentenze della Corte di Cassazione che hanno stabilito l’illegittimità dell’esenzione dalla tassa sugli immobili attualmente garantita alle scuole paritarie. "Il Comune di Livorno che ha dato corso al contenzioso nel 2010 è per noi un modello da seguire".

"In momenti di difficoltà -commentano- finalmente un provvedimento dispone di abolire i privilegi e di distribuire più equamente il carico dei tributi"


Secondo Una Città in Comune-Prc e L’Altra San Giuliano "Le sentenze sono in sintonia con l’articolo 33 della Costituzione italiana secondo cui Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato. La tanto invocata libertà delle famiglie nella scelta dell’educazione è cioè garantita sin dal dettato costituzionale grazie al fatto che lo Stato non si riserva il monopolio della creazione e della gestione delle scuole ma accorda invece il pieno diritto di istituire scuole a qualsiasi soggetto. Tali scuole, tuttavia, proprio perché pienamente indipendenti dal sistema pubblico e del tutto libere di impostare secondo i propri convincimenti le linee di insegnamento, non debbono né possono essere a carico della fiscalità generale, cioè di tutti i cittadini che pagano le tasse". 


"Noi -si legge in una nota dei movimenti politici- riteniamo che una volta appurato il carattere commerciale delle scuole paritarie, la mancata tassazione delle stesse da parte del Comune è a tutti gli effetti un privilegio ingiustificato, che intacca tanto i principi che stanno alla base della scuola pubblica quanto il principio dell’equità fiscale.
Per queste ragioni questa mattina abbiamo depositato a Pisa e a San Giuliano una mozione da discutere urgentemente in consiglio comunale in cui si impegnano i rispettivi sindaci e giunte a dare mandato agli uffici competenti a fare una immediata ricognizione degli immobili di proprietà della Curia utilizzati per scuole paritarie, con una valutazione del gettito Ici-Imu corrispondente, e procedere alla immediata riscossione di quanto dovuto sia per gli negli anni precedenti sia per quello in corso".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Cultura

Politica