QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°23° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 29 giugno 2017

Cronaca venerdì 16 giugno 2017 ore 15:32

La casa diventa una serra per la marijuana

Il forte odore della cannabis, percepibile dalla strada, ha attirato l'attenzione della finanza. In manette un 44enne di Pisa

LIVORNO — Aveva allestito un laboratorio per la produzione e coltivazione di marijuana nel suo appartamento, in pieno centro a Livorno

Protagonista della vicenda un 44enne originario di Pisa, da anni residente a Livorno, che all’interno di una piccola stanza dell’abitazione, a cui si accedeva attraverso di una porticina ricavata nella parete, aveva ricavato due serre, con ambienti dedicati alla coltivazione della lavorazione della marijuana: per innaffiare e riscaldare le sei piante era stato realizzato un avanzato impianto idrico e di ventilazione ed un sistema di apposite lampade termiche indoor, per un valore di diverse migliaia di euro.

Ed è stato proprio l’impianto di termoventilazione a tradire il 44enne: il forte ed inconfondibile odore di marijuana era percepibile dalla strada ed ha attirato l’attenzione dei finanzieri.

Una volta fatta irruzione nell'appartamento, in uno scompartimento del congelatore i finanziari hanno trovato circa 350 grammi di marijuana, divisi in 15 bustine trasparenti, presumibilmente pronte per la vendita. Con l’ausilio del fiuto del cane antidroga Vampy, le fiamme gialle hanno passato al setaccio tutta l’abitazione, rinvenendo altri 110 grammi di marijuana occultati all’interno di contenitori di alluminio, 37 grammi conservati in barattoli di vetro e 11 grammi di hashish in capsule metalliche.

Nel corso della perquisizione i finanzieri hanno scoperto una porticina riverniciata dello stesso colore della parete di cartongesso attraverso cui si accedeva in una stanza adibita a lavanderia. In tale stanza, i baschi verdi hanno rinvenuto un laboratorio artigianale, attrezzato per la coltivazione e l’essicazione della marjuana e dotato di lampade ad illuminazione solare, materiale isolante, sistema idrico, ventilatori, umidificatori, essiccatori, misuratori di temperatura e acidità del terreno, fertilizzanti. All’interno dell’opificio, erano posizionate 3 piante di cannabis in infiorescenza, alte circa 1,50 metri e tre piantine in riproduzione. Nell'ambiente dedicato all'essiccazione i finanziari hanno torvato altri 170 grammi di sostanza stupefacente.

complessivamente dell'abitazione sono stati trovati oltre 1,3 chili di droga. Il 44enne è stato arrestato.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca