QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°26° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 18 giugno 2019

Cronaca giovedì 27 febbraio 2014 ore 18:07

Bobbio, a Pisa la prima uscita ufficiale del nuovo assessore regionale

La giornata di studio apre un ciclo di incontri organizzato dalle università di Pisa, Firenze e Siena



PISA — Una giornata di studio sulla valutazione della ricerca, organizzata dall'Università di Pisa in collaborazione con gli atenei di Firenze e Siena. L'incontro è per domani, venerdì 28 febbraio, dalle 10 al Polo Carmignani,

Il rettore Massimo Augello sarà introdotto e coordinato dal presidente dell’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca Stefano Fantoni.

La mattinata proseguirà con le relazioni di Roberto Barale, prorettore alla Ricerca dell'Università di Pisa, Vincenzo Sorrentino, prorettore alla Ricerca dell'Università di Siena e Giacomo Poggi, prorettore vicario dell'Università degli studi di Firenze. L'ultimo intervento sarà affidato ad Andrea Bonaccorsi, componente del Consiglio direttivo dell'Anvur, oltre che docente dell'Ateneo pisano, che porterà il suo contributo al dibattito sul rapporto tra sistema della valutazione e governo della ricerca.

La giornata di studio è la prima di una serie di iniziative promosse dai tre atenei generalisti della Toscana per porre un’attenzione forte sul settore della ricerca, che rappresenta un fattore decisivo non solo per lo sviluppo delle università, ma anche per il rilancio economico, sociale e culturale della nostra regione e dell’intero Paese. Dopo l'appuntamento pisano, a marzo ci sarà una giornata a Siena sul trasferimento tecnologico e un’altra a Firenze per affrontare il rapporto tra università e sistema sanitario.

Augello ha presentato l'iniziativa ricordando che "l'indagine portata a termine dall'Anvur lo scorso anno, pur con tutti i limiti e i dubbi avanzati da più parti, ha permesso di conoscere in dettaglio l'attività svolta all'interno delle università e dei centri di ricerca italiani, dei singoli settori disciplinari e dei dipartimenti e, scendendo ancora di livello, perfino di ognuno dei circa 55mila tra docenti e ricercatori che operano nelle nostre realtà. Studi di tale portata, che hanno pochi eguali nel mondo, pongono le università all'avanguardia in Italia tra le pubbliche amministrazioni più trasparenti e 'certificate'. Si tratta ora di utilizzare le enormi potenzialità di questo database per analizzare i punti di forza e di debolezza del sistema e per programmare le conseguenti azioni a breve, medio e lungo termine. La giornata di studio pisana si propone di dare un contributo significativo in questa direzione".

All'iniziativa parteciperanno anche i rettori delle Università di Firenze, Alberto Tesi e di Siena Angelo Riccaboni, oltre al nuovo assessore regionale con delega all'Università e alla Ricerca Emmanuele Bobbio, che farà a Pisa la sua prima uscita ufficiale presentandosi alla comunità scientifica toscana.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità