QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°24° 
Domani 18°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 20 settembre 2019

Attualità venerdì 16 gennaio 2015 ore 09:00

Percorsi pedonali protetti, Latrofa: "Mai usati"

Si trovano in zona Piagge e sono pensati per i bambini. Secondo il consigliere sarebbero rimasti inutilizzati, e molti dei paletti rubati



PISA — A seguito di alcune segnalazioni ricevute da diversi cittadini, Raffaele Latrofa, capogruppo Ncd in consiglio comunale, ha presentato un’interrogazione a risposta scritta riguardante i cosiddetti percorsi pedonali protetti in zona Piagge: "Non sono mai stati usati dalla vicina scuola elementare, ma con la nuova sede della biblioteca, i paletti potrebbero essere rimossi per ricavare qualche spazio in più per la sosta delle auto".

Si tratta di camminamenti creati sui marciapiedi, delimitati da pali uniti da catene, pensati per coadiuvare i bambini nel raggiungere le scuole, evitando loro i pericoli della strada e partendo da luoghi di ritrovo anch’essi delimitati da pali e catene. Ce ne sono in via di Parigi, in via Venezia Giulia, in via San Michele. Ma, dice Latrofa: "Non sono mai stati sfruttati. In compenso, le catene sono state rubate ben presto, rendendo di fatto inesistente la protezione che si voleva mettere in atto".

“Chiedo all’assessore Serfogli -dice Latrofa- chi decise l’impianto di tali protezioni e quanto costò; ma anche se in Comune sanno che le catene, pagate con i soldi del cittadino, sono state rubate nel giro di poco tempo. Desidero anche spiegazioni sul mancato coordinamento fra Comune e autorità scolastiche, visto che quei percorsi non sono mai stati usati  e -continua Latrofa- chiedo anca Serfogli se, a questo punto, ritiene di smontare i paletti e le poche catene rimaste, per rimetterli a disposizione del magazzino per altri scopi, e rendere di nuovo disponibile per il parcheggio l’area delimitata dai paletti nella Piazza di San Michele degli Scalzi. Non è mai stata usata dalla vicina scuola elementare, mentre, con la nuova sede della biblioteca, uno o due spazi in più per la sosta delle auto sarebbero utili”.



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità