comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°31° 
Domani 22°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 13 agosto 2020
corriere tv
La Puglia inaccessibile: da Miggiano a Castro dove le barche sono «sospese» sull'acqua

Attualità martedì 18 luglio 2017 ore 14:55

Bastione Sangallo, iniziata la riqualificazione

Riapre l'ingresso da piazza Guerrazzi. Il progetto prevede il restauro delle murature storiche nella porta di accesso al resede esterno



PISA — Iniziati i lavori per la riqualificazione del resede del Bastione Sangallo, lo spazio verde tra i sotterranei e l’ingresso da piazza Guerrazzi. L’intervento consiste nel realizzare le vie d’esodo dai locali verso un luogo sicuro e di rendere accessibili gli interni del Bastione anche alle persone diversamente abili. Il cancello sulla piazza tornerà così ad essere aperto. Nel resede è stata eliminata l’umidità ascendente derivante dai terrapieni fino all’altezza di 400 cm. 

Dagli scavi sono emerse alcune murature e dopo alcuni saggi archeologici sulle fondazioni è stato possibile individuare la stratigrafia storica che ha evidenziato alcune murature di recente realizzazione. Il progetto prevede il restauro delle murature storiche nella porta di accesso al resede esterno, lato est, mentre per le murature più recenti si prevede la demolizione e la ricostruzione con materiale di recupero. Inoltre verrà tolto il terrapieno rimasto ed i piani esterni verranno riportati alle quote originarie, di conseguenza saranno realizzati dei giardini che avranno differenti altezze. Le pavimentazioni saranno realizzate in mattoni di recupero con la stessa orditura e trama delle poche tracce di pavimentazioni rilevate. L’impianto di illuminazione è previsto con tecnologia a Led con temperatura di colore 3000°C, come già utilizzata per il sistema illuminotecnico dentro ai locali del bastione.

Il costo complessivo è di circa 280mila euro, i lavori dovrebbero terminare a fine settembre 2017. Prosegue così l’investimento dell’Amministrazione Comunale sull’area che ha visto negli ultimi anni importanti interventi con la riqualificazione del Giardino Scotto e dei sotterranei del Bastione Sangallo.

"Un giardino che è ritornato ad essere patrimonio dei bambini pisani e delle loro famiglie – afferma il vicesindaco Paolo Ghezzi - Un patrimonio di grande qualità dalle caratteristiche polifunzionali e che si presta ad eventi culturali di vario genere. Ed è la qualità che ha guidato ogni scelta di questi dieci anni nella scelte dei giochi, nei recuperi architettonici, nell'introduzione di opere di arte. A breve sarà avviata anche la gestione del chiosco bar che darà ulteriore impulso alla vivibilità del giardino. Abbiamo richiesto – continua Ghezzi - un progetto di qualità anche per gli arredi della terrazza prospiciente il chiosco che consentirà di poter godere delle bellezze del giardino seduti ad un tavolino gustando un gelato. Infine a breve saranno installate altre 3 opere donate dall'artista Greg Wyatt nella certezza che l'arte possa essere parte integrante dell'offerta complessiva”.

“Prosegue l’attività di valorizzazione del Bastione Sangallo – commenta l’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli - si passa al recupero del resede, un intervento molto importante, dato che garantirà l’accessibilità agli interni alle persone diversamente abili. Lavori di rilievo anche per la storia dell’area, su cui stiamo indagando. Successivamente realizzeremo anche la parte demaniale che per il momento è in concessione al Comune. Un terreno che verrà acquistato nei prossimi mesi grazie al federalismo demaniale”. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca