QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12°18° 
Domani 16°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 23 ottobre 2018

Cronaca giovedì 11 gennaio 2018 ore 14:10

Sul furgone rubato un tappeto di siringhe

Il mezzo era parcheggiato in via Vespucci, in zona stazione. Al suo interno i poliziotti hanno trovato due tossicodipendenti, poi collegati a un furto



PISA — In collaborazione con la squadra antidegrado della municipale, la polizia ha effettuato un controllo straordinario in zona stazione. In particolare, gli agenti della squadra volante e del reparto prevenzione crimine di Firenze, coordinati dal commissario capo Fabrizio Valerio Nocita, hanno svolto un’azione capillare di monitoraggio delle aree adiacenti allo scalo ferroviario, scandagliando approfonditamente le zone più sensibili soggette al fenomeno del degrado.

Durante questi controlli, alle 14 di ieri le attenzioni dei poliziotti si sono concentrate su di un furgone Peugeot giallo che, sebbene parcheggiato, continuava ad oscillare, segno che a bordo c'erano persone. Il blitz è scattato non appena dalla centrale è stato comunicato che il furgone risultava essere stato rubato giorni fa a Filettole.

Accerchiato il mezzo e aperto il portellone, gli agenti si sono travati di fronte un pianale ricoperto di siringhe, sopra il quale bivaccavano due giovani italiani, di 38 e 27 anni di Trento e Cesena, già noti alle forze dell'ordine per numerosi precedenti predatori e quali tossicodipendenti senza fissa dimora.

I due sono stati accompagnati in questura dove sono stati sottoposti a foto segnalamento e denunciati per il reato di ricettazione del veicolo.

Non è tutto. In base alle indagini svolte successivamente, i due sono stati collegati al furto avvenuto nei giorni scorsi ai danni dell'ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Pisa. I due, infatti, erano stati immortalati il 4 gennaio dalle telecamere a circuito chiuso del Comune, mentre di notte si introducevano all’interno dell’ufficio per portare via 240 euro in denaro.

Sulla base delle condotte contestate, è stata emessa nei confronti dei due pregiudicati tossicodipendenti la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, disponendo il loro ritorno nei comuni di Trento e Cesena.

Al termine delle operazioni, la polizia ha poi provveduto a restituire il furgone al legittimo proprietario.

Sempre durante il servizio, intorno all’una di notte, una pattuglia della Squadra Volante ha proceduto al controllo di una persona all’interno della Galleria Gramsci. L’uomo, un italiano di Acerra (NA), all’atto del controllo aveva mostrato segni di insofferenza. Portato in Questura per approfondimenti è emerso, successivamente, che l’uomo era destinatario di un ordine di carcerazione, dovendo scontare una condanna in carcere a 4 mesi di reclusione per ripetute violazioni della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Napoli. L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale Don Bosco.

Durante i servizi, sono stati deferiti all’autorità amministrativa anche altri due tossicodipendenti, trovati in zona stazione in possesso di modici quantitativi di sostanza stupefacente.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca