QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°22° 
Domani 20°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità martedì 16 luglio 2019 ore 15:52

Contributi ai concerti, Paganelli vuol precisare

Andrea Paganelli in un volantino per le primarie del centrosinistra 2016 perse contro Alessio Antonelli

"Non c’è mai stato alcun legame tra il mio ruolo all’interno della Fondazione Teatro Verdi di Pisa e la mia esperienza politica istituzionale"



PISA — Nel nostro articolo "Eventi estivi, come e quanto spende il Comune"  pubblicato su  QUInews Pisa giovedi 11 Luglio scorso, come ricorderanno i nostri lettori avevamo scritto dei  contributi a concerti e spettacoli per circa 340mila euro, erogati tramite la Fondazione Teatro Verdi dal Comune di Pisa.

Nel nostro articolo sono citate società e persone così come risulta dagli atti pubblici ed abbiamo fatto menzione di Andrea Paganelli scrivendo "I piani economici sono stati firmati dal direttore amministrativo e coordinatore generale della Fondazione, Andrea Paganelli (nato politicamente nella Dc, è stato consigliere comunale a Cascina per il centrosinistra fino a sfidare Alessio Antonelli alle primarie nel 2016, perdendole)"

Una precisazione di cronaca asettica ma doverosa dal punto di vista giornalistico considerato il ruolo pubblico e politico ricoperto in passato da Andrea Paganelli.

Ebbene oggi, "dietro espresso mandato del Sig. Andrea Paganelli" riceviamo via Posta Elettronica Certificata dallo studio legale dell Avv. Salvatore Grillo "ai sensi dell'art. 8 della l. 47/48 richiesta di provvedere alla pubblicazione delle seguente dichiarazione"

"In relazione al contenuto dell'articolo che riguarda anche la mia persona, il mio incarico professionale presso la Fondazione Teatro Verdi di Pisa e la mia separata esperienza politica istituzionale radicata esclusivamente nel Comune di Cascina, tengo a precisare che non c’è mai stato alcun legame tra il mio ruolo all’interno della Fondazione Teatro Verdi di Pisa e la mia esperienza politica istituzionale (ormai conclusa) presso il Comune di Cascina, laddove, invece, esattamente al contrario, ho sempre tenuto nettamente distinte le due cose.

Sono stato assunto come impiegato amministrativo addetto alla contabilità del Teatro di Pisa nel lontano 1982, tramite concorso pubblico. Da allora ho lavorato ininterrottamente (per ben 36 anni) per il Teatro di Pisa, facendo la classica gavetta e partendo dal basso.
Soltanto il costante impegno e il duro lavoro mi hanno consentito di crescere nell’organizzazione interna, arrivando ad occuparmi nel corso del tempo di incarichi organizzativi.
Ho sempre tenuto nettamente separato il mio lavoro e gli incarichi che ho ricoperto all’interno del Teatro Verdi dalla mia esperienza politica istituzionale che ho sempre limitato al territorio del Comune di Cascina.
Durante la mia esperienza politica non mi sono mai occupato del Teatro Politeama di Cascina, né direttamente né indirettamente, non avendo mai assunto incarichi istituzionali che potessero anche lontanamente essere ricollegati alla mia attività lavorativa.
Come dicevo, l’incarico di Direttore Amministrativo e Coordinatore Generale della Fondazione Teatro Verdi di Pisa, è il frutto di una vita di lavoro dedicata al Teatro di Pisa.
Allo stesso modo, gli incarichi che ricopro a livello nazionale (dal 2013 sono Vice Presidente dei Teatri di tradizione italiani) sono stati conseguiti per elezione diretta nell’assemblea di categoria (Agis), nella quale la mia candidatura è stata sostenuta dagli altri due Teatri di tradizione toscani, quello di Lucca e Livorno, che, peraltro, avevano amministrazioni di colore politico diverso.
Sono queste le ragioni che mi hanno spinto a scriverLe, per chiarire non esiste e non è mai esistito alcun legame tra la mia qualifica professionale all'interno della Fondazione Teatro Verdi Pisa e la mia precedente e separata esperienza politica istituzionale.

Cordialmente.
Andrea Paganelli"

______________

Gent.mo Paganelli,

come vede abbiamo pubblicato la sua precisazione integralmente. Lo abbiamo fatto non certo perchè ci perviene da uno studio legale ma perchè riguarda un personaggio pubblico quale è lei. Quanto lei scrive fa parte della cronaca, quella cronaca che facciamo ogni giorno affinché i nostri lettori si formino una propria libera opinione sui fatti e sulle persone.

Cordiali saluti

Marco Migli

Direttore QUInews



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca