QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 14°20° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 29 maggio 2016

Attualità sabato 05 marzo 2016 ore 17:00

Ecco come diventare Amici di San Rossore

Il Parco lancia una idea di volontariato costruttivo per diventare conservatori del territorio e non solo semplici fruitori

PISA —

Si chiama “Amici del Parco” ed è il nuovo programma, che si aggiunge a quello dedicato ai giovani e strutturato in turni di 15 giorni, studiato dall’Ente Parco per chi, soprattutto se residente nel comprensorio, vuole dedicare in modo strutturato parte del proprio tempo libero alla conservazione e alla manutenzione del patrimonio naturale dell’area protetta, partecipando in prima persona alle iniziative organizzate periodicamente dall’Ente Parco. Una forma di volontariato per sentirsi così non più solo fruitore, ma vero protagonista della gestione del Parco naturale Migliarino San Rossore Massaciuccoli.
L’obiettivo del programma “Amici del Parco” è di creare un gruppo di persone – una vera e propria rete di volontari di fiducia – realmente interessate a collaborare con l’Ente Parco e a capire meglio, toccando con mano, il lavoro svolto dall’Ente, i valori e gli obiettivi verso i quali si orienta la sua azione: l’intento del progetto è quello di offrire ai partecipanti un’esperienza unica, talvolta in luoghi inaccessibili, attraverso la quale ogni partecipante possa arricchirsi a livello personale.

Come aderire agli “Amici del Parco”? Qual è l’impegno minimo richiesto? Ogni partecipante dovrà innanzitutto comunicare, attraverso la compilazione di un apposito “Modulo di candidatura” per l’attività di “Amici del Parco”, i propri dati, le esperienze pregresse e le capacità in specifici settori che potrebbero essere utili all’Ente Parco. Ad ogni volontario partecipante sarà inoltre chiesto di segnalare in modo orientativo il tempo che intende mettere a disposizione del progetto.
L’impegno minimo che l’Ente Parco richiede è la disponibilità a partecipare ad almeno 10 iniziative all’anno: ogni volta che è in programma un’attività, il Parco contatterà le persone che riterrà idonee allo svolgimento delle diverse mansioni. La convocazione avverrà tramite email o, in casi eccezionali, attraverso il numero telefonico rilasciato dal volontario al momento della consegna della domanda di adesione al progetto.
In occasione dello svolgimento delle attività, l’Ente Parco provvederà a fornire una casacca di riconoscimento e le eventuali attrezzature che i volontari non riescano a mettere a disposizione autonomamente.

Quali vantaggi avranno gli “Amici del Parco”? I membri del programma potranno godere di speciali vantaggi che il Parco offrirà, in relazione alla disponibilità dimostrata da ciascuno dei partecipanti. Agli Amici del Parco sarà inoltre rilasciato uno speciale attestato ai sensi dell’articolo 59 della Legge Regionale Toscana n° 30 del 19 marzo 2015.

Le informazioni sul programma potranno essere reperite sul sito del Parco www.parcosanrossore.org alla sezione “volontariato” oppure tramite mail a volontariato@sanrossore.toscana.it .

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità