QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 25°29° 
Domani 22°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 15 settembre 2019

Cultura martedì 11 dicembre 2018 ore 07:05

Gioco del Ponte, arrivano i vertici dei comandi

Prima di Natale i nomi dei vertici dei Comandi di Parte del Gioco del Ponte per i prossimi cinque anni. Lo ha detto il Comune



PISA — L’Assessore alle Tradizioni Storiche Pisane Filippo Bedini con il Comandante Generale Roberto Tonini e il Cancelliere Vito Ardito hanno presentato all’Anziano Rettore Michele Conti le proposte per l’individuazione dei 4 nomi dei futuri nuovi vertici dei Comandi delle due Parti del Gioco del Ponte per la ratifica delle nomine, che saranno comunicate alla città prima delle festività natalizie. Tale passaggio renderà più coordinato e sereno il lavoro degli addetti ai lavori, già impegnati in attività di allenamento, sotto la guida di coloro i quali saranno i Generali e i Luogotenenti per i prossimi 5 anni.

La scelta è stata preceduta dalle audizioni dei rappresentanti di tutte le 12 magistrature da parte del Comandante Generale Tonini. Sono state, inoltre, vagliate tutte le candidature pervenute per iniziativa di singoli all’ufficio delle Tradizioni Storiche. Tutto ciò ha comportato di dover aspettare un po’ di tempo, fondamentale per capire e decidere al meglio le persone più adatte a tali importanti ruoli, specialmente in un momento in cui si vuole rilanciare il Gioco sia dal punto di vista culturale, sia come elemento di coesione sociale, sia anche come volano in un contesto turistico attraente, cosa che senza alcun dubbio la sfida del Ponte ha tra le sue potenzialità.

L’Assessore alle Tradizioni Storiche Bedini ha voluto esser chiaro soprattutto su un passaggio: “Le persone scelte dovranno calarsi nelle loro Parti con l’autorità e l’autorevolezza indispensabili per gestire e migliorare tutte le situazioni di criticità che dovessero incontrare, e per operare con la giusta determinazione e lungimiranza, per il bene esclusivo del Gioco e contro ogni personalismo ed eventuali sentimenti di rivalsa. Il tutto seguendo le linee di indirizzo della nuova Amministrazione”.

In questo quadro si attendono ancora, purtroppo, le nomine ufficiali degli Enti esterni al Comune per i rappresentanti all’interno del Consiglio degli Anziani.

“Abbiamo atteso forse anche più del dovuto - ha spiegato Bedini-, per una questione di garbo istituzionale. Ma ora non possiamo più aspettare: il Consiglio degli Anziani inizierà comunque il suo cammino di gestione e di tutela della manifestazione, apportando quelle modifiche, ormai non più procrastinabili, sia al regolamento che a tutte le criticità registrate negli ultimi anni: lo stato di manutenzione dei costumi, i tempi troppo lunghi della sfida, alcuni aspetti dello svolgimento della giornata, a cominciare dal corteo storico. Occorrerà molto equilibrio e grande senso di collaborazione, e andranno individuati, anche insieme alle Parti, quei correttivi utili oggi necessari a riportare il Gioco ai suoi antichi fasti”.

“Migliorare - ha concluso indicando la strada l’Assessore Bedini- per recuperare quello che negli anni è stato stravolto da una gestione troppo incline a singolari e immotivate modifiche”.

Sulla stessa linea Vito Ardito, che il Sindaco Conti ha nominato due mesi fa Cancelliere Generale: “Tutto è pronto per partire a lavorare tutti insieme per la migliore riuscita della prossima edizione del Gioco del Ponte, con il necessario spirito collaborativo a cui tutti noi ci affidiamo a ogni livello, dato che queste manifestazioni si basano sul volontariato e sulla passione dei Pisani, ai quali va già da adesso il nostro più sentito ringraziamento”.



Tag

Il popolo del Prosecco: tra baci gay e drag queen spunta anche Zaia

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca