QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°26° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 18 giugno 2019

Attualità giovedì 04 ottobre 2018 ore 09:59

Gioco del Ponte, rinnovato consiglio degli anziani

Eletti Nerini, Lazzeri, Amore e Picchi. L'assessore alle manifestazioni stofiche Filippo Bedini: "Più impegno per le palestre e i costumi”



PISA — Nella seduta del Consiglio Comunale di martedì 2 ottobre, i consiglieri comunali hanno votato i nuovi rappresentanti del Comune di Pisa, all'interno del Consiglio degli Anziani del Gioco del Ponte. Sono stati eletti, all'unanimità, i consiglieri comunali Maurizio Nerini (noiadessipis@-fdi), Gabriele Amore (M5S), Marcello Lazzeri (Lega) e Olivia Picchi (Pd).

Nel suo intervento, l'assessore comunale alle manifestazioni storiche, Filippo Bedini ha invitato a “Ritornare allo spirito originario del Gioco del Ponte, rinnovare l’impegno per le palestre e per la valorizzazione dell’importantissimo patrimonio dei costumi, occorre anche lavorare in sinergia con i colleghi di scuola, cultura e turismo per promuovere e diffondere la cultura del Gioco", 

Istituito nel 1948, il Consiglio degli Anziani è la massima magistratura cittadina che sovrintende al Gioco del Ponte, del quale rappresenta la guida e la tutela storica. I suoi componenti, nel giorno del Gioco del Ponte, indossano la toga rossa e prendono posto nella tribuna davanti al Palazzo Pretorio.

E’ formato, oltre che da quattro consiglieri comunali, dal sindaco di Pisa, Michele Conti che assume l’incarico di Anziano Rettore e dall'assessore alla manifestazioni storiche, Filippo Bedini, che sostituisce l’Anziano Rettore in caso di assenza di quest’ultimo.

Inoltre sono membri del Consiglio degli Anziani del Gioco del Ponte, il Cancelliere Generale del Consiglio degli Anziani, il Comandante Generale del Gioco del Ponte, 4 esperti nominati dall'Anziano Rettore, un rappresentante della Regione Toscana, un rappresentante della Provincia, un rappresentante dell’Università, un rappresentante della Soprintendenza ai Monumenti e, infine, i Generali di Parte.

Il Consiglio degli Anziani resta in carica una legislatura amministrativa e comunque fino alla nomina del nuovo Consiglio degli Anziani.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità