QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°22° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 20 settembre 2019

Cronaca mercoledì 26 aprile 2017 ore 14:26

I carrelli degli abusivi parcheggiati in piazza

Usati per trasportare e vendere alcolici nei punti caldi della malamovida, sono stati rimossi da piazza Dante grazie alla segnalazione di un cittadino



PISA — La polizia municipale ha rimosso tre carrelli della spesa “parcheggiati” in piazza Dante, evitando così che potessero venire usati come mezzo per il commercio abusivo di alcolici. La rimozione è avvenuta lunedì pomeriggio in seguito alla segnalazione di un cittadino

E' soltanto uno degli interventi effettuati dalla polizia municipale durante il ponte del 25 aprile. Sul fronte della lotta alla sosta selvaggia, in due giorni  sono state elevate 150 sanzioni, tra divieti di sosta, auto parcheggiate in Ztl senza permesso e veicoli in doppia fila pizzicati dallo street control.

Sia lunedì 24 sia martedì 25 aprile controlli anche contro il commercio abusivo in zona piazza del Duomo: sequestrati centinai di oggetti messi in vendita abusivamente.

Meritevole di particolare attenzione è stato un episodio verificatosi attorno alle 16 di martedì sul litorale, in località Calambrone. Durante le normali operazioni di controllo, la pattuglia in servizio per i controlli antispaccio, ha fermato un motociclo, con a bordo 2 giovani. Il conducente, privo di patente di guida perché revocatagli un anno fa, non aveva neanche un documento di identità. Era, oltretutto, recidivo nella guida senza patente, per cui l’infrazione, in origine amministrativa, ha assunto per la recidiva rilevanza penale. Il conducente declinava agli agenti le proprie generalità da cui era possibile risalire, con l’aiuto dei colleghi dell’arma, ad un provvedimento emanato dal Questore di Pisa, che gli vietava di far ritorno nella città della torre. Ma non è tutto. Agli agenti non poteva sfuggire poi che lo scooter era privo di chiave di accensione e che funzionava grazie al collegamento di due cavi elettrici sporgenti dallo scudo anteriore. Il veicolo, privo anche di copertura assicurativa, veniva quindi posto sotto sequestro penale per ricettazione



Tag

Carola Rackete ospite a Piazza Pulita: «Pronta a tornare in mare per salvare altre vite»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità