QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°20° 
Domani 16°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 26 maggio 2019

Attualità martedì 24 ottobre 2017 ore 15:27

I vandali spaccano ma tutto torna come prima

Il pannello ricollocato

Riposizionato il pannello informativo ai Bagni di Nerone che era stato distrutto dai vandali lo scorso autunno. L'area si apre a città e turisti



PISA — Stamani ai Bagni di Nerone è stato rimesso il pannello che spiega la storia del sito archeologico; il pannello era stato deturpato da vandali lo scorso autunno e il Comune di Pisa si è occupato del ripristino. In loco era presente l’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Pisa Andrea Serfogli, la professoressa dell’Università di Pisa Maria Letizia Gualandi che si è occupata della direzione scientifica degli scavi dei Bagni di Nerone e una delegazione del Ctp 6 composta da Emilio Di Donato, Inaco Davini e dalla presidentessa Federica Ciardelli


“Il Ctp ha cercato di valorizzare fin dall’inizio del mandato il sito archeologico facendo anche tanti eventi – commenta così Federica Ciardelli -; il pannello che è stato rimesso stamani è lo stesso fatto dal Professor Bruni nei primi anni 2000 grazie ad una donazione dei Lions Club Pisa Host”.

L’Assessore Andrea Serfogli aggiunge: “Ringrazio il CTP 6 per questo momento; un intervento molto importante dopo lo scavo didattico fatto quest’estate che ci ha consentito di rivalorizzare questo sito archeologico. Il pannello informativo servirà a dare a cittadini e turisti informazioni sulla storia e sulle vicende archeologiche del sito. Credo che questo pannello sia il primo di tanti che serviranno per dar conto delle cose che sono state e saranno trovate. Oggi inizia il percorso teso a proseguire la campagna di scavi che interesseranno la zona che va dai Bagni di Nerone a San Zeno, dove speriamo di scoprire e in seguito di scavare anche l’Anfiteatro Romano; l’area si allargherà visibilmente e così potremmo dar vita ad un Parco Archeologico Romano”.

Continua quindi la rivalorizzazione dei Bagni di Nerone;quest’estate l’Università di Pisa, attraverso la professoressa Gualandi, ha condotto la prima campagna di scavi archeologici nel sito,in collaborazione con il Comune di Pisa e con la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio delle province di Pisa e Livorno.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Cronaca

Attualità

Cronaca