QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 15°19° 
Domani 16°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 maggio 2019

Attualità venerdì 01 giugno 2018 ore 09:27

Lotta alle zanzare, nuovi interventi sul litorale

Nella notte tra sabato e domenica si raccomanda di chiudere le finestre e di non lasciare fuori gli animali per un nuovo intervento straordinario



PISA — Non si fermano gli interventi per contrastare la proliferazione delle zanzare particolarmente fastidiosa quest’anno a causa delle abbondanti piogge tra fine inverno e inizio primavera, seguito a breve da un clima subito estivo. Oltre ai consueti interventi antizanzare in corso in tutte le aree pubbliche di città e litorale, volti ad impedire lo sviluppo delle larve delle zanzare, avviati già dall’inizio di aprile, proseguono anche gli interventi straordinari di disinfestazione sul litorale, volti all’abbattimento della zanzara adulta. L’Ufficio Ambiente del Comune ha deciso infatti, dopo i sopralluoghi effettuato insieme ai tecnici di Executive Clinner, la ditta che ha in appalto la disinfestazione, di proseguire ulteriormente con gli interventi straordinari.

Dopo già due disinfestazioni adulticide effettuate sul litorale a fine aprile e a metà maggio, il prossimo fine settimana si procederà con il terzo intervento. Nella notte tra sabato 2 e domenica 3 giugno, dalle ore 1.30 alle ore 5.00, verrà eseguita la disinfestazione nelle aree verdi di Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone. Trattandosi di un intervento mirato ad abbattere le zanzare adulte, e non dei normali trattamenti antilarvali che vengono eseguiti in via di prevenzione, si consiglia per precauzione di chiudere le finestre e di non lasciare fuori gli animali domestici durante la notte.

Il responsabile dell’Ufficio Ambiente del Comune ricorda che “sul litorale l’attività è partita nella prima settimana di aprile, dove sono stati effettuati interventi su tutte le aree pubbliche, in particolare le zone adiacenti al parco, mentre sono escluse le aree private. Per dare completezza ed ulteriore efficacia agli interventi fatti, occorre che i privati adottino comportamenti che evitino i ristagni d’acqua. È noto che la percentuale delle zanzare che prolifica proprio in aree private è molto alta, è stato dimostrato che tendono a essere stanziali e a muoversi in un raggio di 200 metri, per cui interventi in ambito privato sono fondamentali per garantire la non proliferazione della zanzara”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Cultura

Attualità