QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 23°30° 
Domani 22°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 19 luglio 2018

Attualità lunedì 18 giugno 2018 ore 14:38

Maurizio Martina e Matteo Salvini a cena assieme

Maurizio Martina

Dopo le polemiche per la presenza del ministro Salvini alla cena sul ponte di Mezzo a due giorni dal voto, ecco la conferma che ci sarà anche Martina



PISA — Ribalta nazionale per la Cena sul Ponte di mezzo. Dopo il Ministro dell'Interno Salvini, l'attuale Segretario reggente del Pd nonché ex ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina ha confermato in queste ore la sua presenza alla cena sotto le stelle. L'evento pisano di Toscana Arcobaleno d'Estate, in programma venerdì 22 giugno è organizzato da Confcommercio Provincia di Pisa e ConfRistoranti e arriva a due giorni dal voto di ballottaggio per il sindaco, con la presenza di Salvini che aveva creato più di una polemica.

“Saranno tutti benvenuti e saranno nostri ospiti e soprattutto non si parlerà di politica”. E' Federica Grassini, presidente di Confcommercio Provincia di Pisa, a escludere categoricamente ogni deriva politica e a smorzare quelle che considera interessate strumentalizzazioni sulla presenza del Vicepremier e Ministro dell'Interno alla cena sul Ponte di Mezzo: “Hanno cercato di creare un inaccettabile polverone rispetto ad un evento che ha tutti i crismi per essere qualcosa di unico e di originale. Il nostro invito, come avviene sempre, è rivolto a tutte le istituzioni, dal Governo, alla Regione al Comune, senza considerare in alcun modo l'appartenenza o il credo politico di riferimento di chi riveste ruoli istituzionali. Lo scopo è quello non solo di vivere una serata conviviale, ma di mostrare la bellezza e l'incanto della nostra città e del nostro territorio. Per noi è un vanto che abbia confermato la sua presenza il Vicepremier e e Ministro dell'Interno Matteo Salvini così come l'ex ministro della Politiche Agricole Maurizio Martina e tutti coloro che vorranno. Pisa ha assunto una meritata ribalta nazionale, e già questo è un successo”.

“Abbiamo invitato gli stessi candidati sindaci impegnati nel ballottaggio Andrea Serfogli e Michele Conti alla cena sul ponte” - prosegue la presidente Grassini - “eppure, a nessuno sarebbe venuto in mente di accusarci di voler fare politica. La premessa dell'invito è sempre stata categorica e diametralmente opposta, ovvero: godiamoci la serata e per due ore niente politica”.

Intanto sulla presenza di Salvini ha preso posizione anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi: "La partecipazione del ministro Salvini, su invito della Confcommercio, ci parrebbe inopportuna se si trasformasse in una passerella politica per il segretario della Lega, il quale, a quanto ci risulta, cenerebbe sul Ponte di Mezzo per poi concludere la campagna elettorale nella poco distante piazza Carrara. Devo confidare – prosegue - nella sensibilità del Ministro dell'Interno, che, essendo il primo responsabile della buona condotta delle elezioni e garante di tutte le parti, saprà adottare il comportamento più adeguato".

"Per quanto mi riguarda – dice ancora Rossi - dispiace non esser presente per impegni precedentemente assunti. Approfitto del dibattito pubblico per chiedere al ministro una particolare attenzione ai problemi della sicurezza a Pisa e sottolineare la carenza di organici della Polizia di Stato, come si apprende da documenti dei sindacati di polizia, dallo stesso protocollo ‘Pisa sicura' e dalla relazione del prefetto Gabrielli di fronte alla commissione parlamentare di inchiesta sulla sicurezza nelle città e nelle periferie italiane che stima tale carenza in una media nazionale del 15 per cento. Resto infatti convinto – conclude - della necessità di istituire i poliziotti di quartiere per garantire la presenza della forze di sicurezza sui territori e rispondere a un bisogno generale di protezione che i cittadini esprimono".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità