QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 9° 
Domani 8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 19 dicembre 2018

Attualità mercoledì 14 marzo 2018 ore 06:30

Restyling Vettovaglie, cantiere fino a dicembre

Partito il cantiere per riqualificare urbanisticamente la storica piazza, una volta sede di mercato ora fulcro della movida notturna



PISA — Lunedì gli operai della ditta Co.Ve.Ma. Srl, aggiudicataria dell'opera, hanno avviato i lavori per la riqualificazione piazza delle Vettovaglie. Il progetto prevede lavori suddivisi in 20 microfasi per la riqualificazione della pavimentazione della piazza e di una porzione di via Cavalca, la sistemazione del loggiato della piazza, il restauro delle colonne, del porticato e della fontana, la pulizia dei muri. In piazza Sant’Omobono, dove si stanno realizzando i nuovi bagni pubblici, il box verde della panetteria sarà rimosso e l’attività sarà ricollocata in un altro spazio.

I bagni saranno 5, 2 a ingresso libero e 3 controllati. L’intervento prevede servizi per disabili, per uomini e donne, aperti per tutta la notte. Tra poco saranno messi gli infissi e poi i sanitari. Nei mesi scorsi nella stessa area è stata realizzata la fognatura nera in vicolo del Vigna, grazie alla collaborazione tra pubblico e privato, con conseguente rilastricatura, mentre l’associazione “Le Vettovaglie” ha curato l’imbiancatura delle pareti.

L’intervento è realizzato grazie ad un investimento di 455mila euro (dopo il ribasso di gara), quasi interamente coperto dal finanziamento della Fondazione Pisa di 430mila euro. I lavori dureranno 10 mesi, il termine è previsto per il 28 dicembre.

Per il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, che ha effettuato un sopralluogo assieme all'assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli, si tratta di un "intervento molto importante che segue un progetto più ampio di riqualificazione portato avanti negli anni dall’amministrazione. Nello specifico il recupero aumenterà la vivibilità della zona e invoglierà i turisti ad esplorare ulteriormente il centro storico, un fenomeno aumentato negli ultimi anni e che vogliamo incentivare. Ringrazio la Fondazione Pisa per il prezioso contributo e i commercianti e gli abitanti della zona per la collaborazione". 

"Importante - ha sottolineato Roberto Pasqualetti, progettista e direttore dei lavori nonché responsabile del progetti di qualità urbana del Comune di Pisa - sarà la collaborazione delle attività commerciali e dei privati che, seguendo il regolamento di qualità urbana già sperimentato in Corso Italia e via Santa Maria, potranno aiutare ad elevare il decoro e la qualità dell’ambiente urbano".

"Con l'intento di creare meno disagio possibile agli esercizi commerciali della piazza - ha infine spiegato Pasqualetti, abbiamo adottato un cronoprogramma dei lavori suddiviso in 20 microfasi, in ognuna delle quali si interviene su una piccola porzione di pavimentazione, completandola in tempi rapidi, in modo da sostare con il cantiere meno tempo possibile a ridosso di ogni esercente, la cui attività non sarà mai interrotta".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca