comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°33° 
Domani 21°35° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 12 agosto 2020
corriere tv
La Puglia inaccessibile: da Miggiano a Castro dove le barche sono «sospese» sull'acqua

Attualità lunedì 06 luglio 2020 ore 19:00

Rivisto il piano delle opere pubbliche

L'assessore Latrofa e il sindaco Conti

Già nel 2020 il via ai progetti del ponte tra Riglione e Cisanello, del sottopasso di Putignano e della riqualificazione dei loggiati zona Stazione



PISA — È stato illustrato in commissione consiliare congiunta, che si è riunita lo scorso 26 giugno, la variazione al Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2020 – 2022 che verrà presentata nelle prossime sedute del Consiglio Comunale il 9 e 10 luglio, insieme alla variazione di Bilancio. A disposizione 107 milioni di euro anziché i precedenti 98, 53 dei quali verranno impegnati in questo 2020.

Tra gli interventi che entrano in programma nel 2020, anticipandoli dal 2021 o reintroducendoli dal 2019, opere importanti come la realizzazione del ponte ciclopedonale tra Riglione e Cisanello, il sottopasso di Putignano, la riqualificazione della cappella Sant’Agata e dei loggiati cittadini in zona Stazione, oltre a un’ampia fetta di risorse a disposizione dedicata al comparto delle manutenzioni.

Opere che si aggiungono a quelle che, presenti nel precedente Piano, sono state confermate per il 2020. Tra queste: la riqualificazione di piazza Viviani a Marina di Pisa (800mila euro); il dragaggio dei Navicelli (1,5 milioni), interventi per l’edilizia popolare tramite Apes (6.2 milioni); interventi nell’edilizia sportiva con l’adeguamento della pista di atletica leggera e degli spogliatoi al Campo scuola, 2° e ultimo lotto (380mila), interventi sui cimiteri comunali (760mila), rete fognaria (3 milioni), illuminazione pubblica (800mila), interventi sulla sicurezza idraulica (2,2 milioni), l’intervento per la sistemazione della facciata e ristrutturazione della copertura di Palazzo Pretorio (750mila). 

Sempre nel 2020 l'intervento al cavalcavia di Sant’Ermete (2,5 milioni), la realizzazione delle rotatorie al Cep e a Montacchiello (950mila), la riqualificazione di piazza della Stazione e viale Gramsci (2,2 milioni) e di Piazza Giusti (120 mila euro) all’interno del “Piano Periferie” e interventi in verde e arredo urbano (900mila).

"La variazione al Piano delle opere pubbliche - hanno spiegato dall'amministrazione comunale -, che rientra all’interno del Documento Unico di Programmazione, si è resa necessaria in base alla rilevazione dei nuovi fabbisogni, della variazione di risorse finanziarie disponibili e delle nuove esigenze dettate anche dalla situazione di emergenza sanitaria. Dal punto di vista finanziario la variazione tiene conto della possibilità di applicazione dell’avanzo di amministrazione dell’esercizio 2019, dell’utilizzo di alcuni finanziamenti regionali, statali ed europei e di alcune compensazioni contabili. Il documento prevede una parte di variazioni di opere già inserite nel precedente Programma Triennale e una parte di nuovi interventi".

"Sulle opere pubbliche abbiamo fatto una scelta politica importante e abbiamo voluto focalizzare la nostra attenzione su alcune infrastrutture che la città attende da tempo – ha spiegato il sindaco Michele Conti -, in particolare i sottopassi ferroviari di Putignano, struttura attesa da oltre di trent’anni. Dopo la variazione di bilancio sarà stipulata la convenzione con Ferrovie e nel 2021 potrà partire il cantiere". 

Per quanto riguarda la realizzazione del ponte ciclopedonale tra Riglione e Cisanello, relativo alla Ciclopista sull’Arno, previsto nel 2019 viene reintrodotto nel 2020. Con determina della Direzione Urbanistica è stato infatti affidata nel mese di giugno a Pisamo la stesura del progetto esecutivo. L’intervento, di importo pari a 2.835.818 euro finanziati con fondi europei di sviluppo regionale per 1.157397 euro, è parte del più ampio progetto della Ciclopista dell’Arno che comprende anche la Ciclopista del Trammino per raggiungere il litorale, che sarà pronta entro l’estate. La tempistica per l’avvio del cantiere del ponte ciclopedonale, come da accordi con la Regione Toscana, è prevista entro la fine del 2020.

"Sulle scuole – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Raffele Latrofa - abbiamo deciso il potenziamento degli investimenti per le scuole primarie e secondarie di primo grado di circa 3 milioni di euro finalizzati a portare a termine il piano di manutenzione straordinario per l’adeguamento antisismico e antincendio per gli edifici ancora sprovvisti. Ci rendiamo conto che questi lavori comporteranno disagi per famiglie, ragazzi e personale delle scuole, e chiediamo pazienza perché il nostro obiettivo è quello di risolvere le criticità nei nostri edifici scolastici. Ora stiamo pianificando una serie di riunioni con i dirigenti scolastici per poter calendarizzare un programma dettagliato dei lavori sui singoli edifici che stiamo cercando di pianificare affinché sia minimo il disagio arrecato a bambini e famiglie".

Conti e Latrofa hanno anche riferito che il Governo ha confermato il contributo di 18 milioni di euro sul bando periferie. "Nel novembre scorso evidenziammo come sul progetto “Binario 14” fossero del tutto inesistenti 20 milioni di euro che, di fatto, mettevano a rischio l’intero progetto e l’accesso agli altri finanziamenti – hanno detto in proposito sindaco e assessore -. Temevamo di venire esclusi dal bando. Invece, abbiamo fatto una proposta di rimodulazione del progetto per mantenere intatto l’intero finanziamento statale. La nostra proposta è stata accettata così come è stato definito un nuovo cronoprogramma".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità