comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°27° 
Domani 19°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 19 settembre 2020
corriere tv
Il virologo Crisanti: «A costo di tenere più gente a casa, con la febbre oltre 37 non si dovrebbe andare a scuola»

Cronaca giovedì 13 agosto 2020 ore 18:00

Scoperto un tratto di antiche Mura medievali

Terminati i lavori di riqualificazione agli ex Macelli. Durante gli interventi portato alla luce un tratto di mura medievali del XII secolo



PISA — Inaspettata scoperta archeologica in occasione dei lavori di riqualificazione della piazza d’ingresso ai Vecchi Macelli. In largo Spadoni è tornato alla luce un tratto delle mura Repubblicane abbattuto agli inizi del ‘900 per aprire un varco ai Macelli Pubblici, costruiti nell’immediata periferia della città per motivi di igiene e decoro pubblico. Lo scavo, finalizzato al posizionamento di alberature e di una serie di cavidotti elettrici per la nuova illuminazione, è stato quindi necessariamente affiancato dall’assistenza archeologica, curata dalle archeologhe Elisabetta Abela, Chiara Condoluci e Maila Franceschini con la direzione scientifica della dottoressa Claudia Rizzitelli della Soprintendenza Archeologia Bella Arti e Paesaggio di Pisa e Livorno.

L’affioramento della struttura muraria sull’allineamento delle fortificazioni ancora esistenti, a poche decine di centimetri dal piano stradale attuale, ha indotto la direzione dei lavori, in accordo con la Soprintendenza competente, ad ampliare le indagini con l’apertura di un saggio di quattro metri per tre, scavato fino alla profondità di un metro e mezzo. Le mura portate alla luce, spesse circa due metri e mezzo, furono costruite con la tecnica a sacco e conservano ancora entrambe le cortine in blocchi squadrati in calcare di San Giuliano, divise da un’intercapedine riempita con materiale frammentario legato con malta tenace. Sono inoltre ben visibili, su entrambi i lati, due buche pontaie, cioè le tracce delle impalcature lignee a sostegno dei ponteggi. Questo tratto delle mura urbane fu costruito tra il 1160 e il 1161 e con esso si completò il perimetro murario che chiudeva la città sul lato destro dell’Arno.

Poco distante è stata anche rinvenuta una porzione del muro semicircolare intonacato che delimitava l’ingresso ai Macelli e chiudeva lo slargo, appoggiandosi al tratto superstite delle mura repubblicane quando ancora non esisteva la via Rustichello di Pisa.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni 2020

Elezioni 2020

Elezioni 2020

Elezioni 2020