QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°34° 
Domani 16°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 giugno 2016

Attualità martedì 02 febbraio 2016 ore 11:35

Torre gratis per i pisani, sì dai consiglieri

Pierotti, Garzella, Giraudo, Dell'Omodarme e Zuccaro vedono di buon occhio la proposta. Tra le idee scaturite in Comune anche la convenzioni con i musei

PISA — Ingresso gratuito alla Torre pendente per i pisani. La proposta lanciata in questi giorni sui social network trova favorevoli alcuni consiglieri comunali di maggioranza e opposizione.

"Gratis o almeno ad un prezzo scontato" Francesco Pierotti (Pd) coglie l'occasione per allargare il ragionamento: "Certamente la questione è più ampia e non riguarda soltanto la Torre o piazza dei Miracoli. La questione è: perché i musei cittadini non distinguono tra turisti e pisani? Sarebbe un modo per dare un segnale d’attenzione e in qualche modo accrescere il senso di appartenenza e di identità della città, un senso che nel corso del tempo si è assottigliato molto".

“Credo che nei giorni di festività principali per la religione cattolica, come il Santo Natale, la Santa Pasqua e San Ranieri ed altre da individuare – ha commentato Giovanni Garzella, capogruppo in Consiglio comunale di Forza Italia-Pdl - si potrebbe consentire l'entrata libera alla Torre di Pisa ai fedeli della Diocesi di Pisa. Il campanile è un luogo non solo turistico ma anche religioso, per chi crede, e darle questo significato esclusivo alcune volte l'anno potrebbe rappresentare un valore aggiunto ed un maggior senso di appartenenza ad una storia della fede della nostra città”.

Favorevole anche il consigliere Juri Dell’Omodarme (Pd): "E' possibile trovare una convenzione per incentivare e far fruire il più possibile i cittadini pisani dei loro monumenti? Ingresso gratis per i residenti? Credo che sia un obiettivo ambizioso ma che possa essere raggiunto con l’impegno di tutti. Sono pronto a fare la mia parte”.

“Ritengo che siano da favorire – ha aggiunto la consigliera Elisa Giraudo (Sel) - tutte le iniziative utili a colmare quello scollamento che troppo spesso si verifica tra la popolazione e la rete museale della città”.

Noi crediamo – conclude Elisabetta Zuccaro, capogruppo in Consiglio Comunale del M5S - che i pisani debbano avere la possibilità di conoscere e visitare le proprie bellezze uniche al mondo con un accesso preferenziale. La fruibilità deve essere garantita a prezzo contenuto e simbolico in modo da consentire la piena conoscenza del patrimonio culturale locale”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità