QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 13°15° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 maggio 2019

Attualità venerdì 28 dicembre 2018 ore 10:16

Trecento panettoni ai detenuti

Assegno da cinquecento euro alla Caritas diocesana per le attività con i carcerati e le persone in uscita dall'istituto di pena



PISA — Trecento fra pandori e panettoni donati ai detenuti del “Don Bosco” di Pisa e un assegno da cinquecento euro consegnato al direttore della Caritas diocesana di Pisa don Emanuele Morelli per le attività a sostegno dei carcerati e delle persone in uscita dal condizione di detenzione. Si è rinnovata anche quest'anno l'ormai tradizionale iniziativa di solidarietà, promossa alcuni anni fa da Adriano Sofri poco dopo la sua uscita dal carcere, e proseguita successivamente da un gruppo di volontari, cittadini e rappresentanti delle istituzioni in collaborazione con Unicoop Firenze e la sezione soci di Pisa che hanno donato i tradizionali dolci natalizi.

Ieri pomeriggio, giovedì 27 dicembre, una delegazione ha consegnato in carcere di pandori e panettoni e l'assegno alla Caritas da parte dei deputati Lucia Ciampi e Stefano Ceccanti, degli ex deputati Paolo Fontanelli e Maria Grazia Gatti e dei consiglieri regionali Alessandra Nardini, Antonio Mazzeo e Andrea Pieroni.

“L'intento resta quello di dare un segno di solidarietà alle persone in condizione di detenzione e di richiamare l'attenzione sulla difficile situazione che si vive negli istituti di pena italiani – hanno spiegato i promotori -. Sono molti i casi di suicidio avvenuti anche in questi anno nelle carceri italiane: più di sessanta in un contesto di sovraffollamento abbastanza diffuso. In tal senso la battaglia per umanizzare il sistema in coerenza con i principi della nostra Costituzione rimane di piena attualità”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Lavoro

Attualità

Attualità