QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 27°33° 
Domani 26°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 giugno 2019

Attualità mercoledì 25 novembre 2015 ore 19:07

Tutti insieme contro illegalità e abusivismo

Legalità mi piace era il titolo della giornata nazionale promossa da Confcommercio anche a Pisa e che ha visto la partecipazione delle scuole



PISA — “Il sistema non ci protegge e gli imprenditori si sentono soli”. Con queste parole Federica Grassini, presidente di ConfcommercioPisa ha aperto, immediatamente dopo lo streaming in diretta nazionale del presidente nazionale Carlo Sangalli, la giornata di mobilitazione contro illegalità, abusivismo commerciale, contraffazione, criminalità “Legalità mi piace”. Ospiti all'interno della sede di ConfcommercioPisa, davanti ad una nutrita platea di imprenditori e giovani delle scuole, i rappresentanti del Comitato Provinciale per l'Ordine Pubblico e la Sicurezza, con il Prefetto Attilio Visconti, il Questore Alberto Francini, il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Andrea Brancadoro, il Comandante Provinciale Polizia Tributaria Giuseppe Dell'Anna, il comandante della Polizia Municipale Pietro Pescatore.

La presidente Grassini ha disegnato un affresco tutt'altro che rassicurante in tema di legalità, affrontando nel dettaglio un fenomeno che non risparmia alcun settore, dall'abbigliamento e calzature alle strutture ricettive, dai pubblici esercizi alle guide turistiche, dagli agenti immobiliari al commercio su aree pubbliche. Grassini mostra i dati dell'ultimo sondaggio Gfk Eurisko: “il 92% degli imprenditori toscani non si sente protetto, e ben il 38% di loro, contro il 22% della media nazionale, ha accettato alle richieste di natura estorsiva. Dall'altro lato, il sistema ci spreme, con una tassazione sulle imprese che ha raggiunto il 64,8%, contro una media europea del 40%”.

Efficienza della Pubblica Amministrazione, trasparenza, semplificazione - “su questi temi l'Italia è scesa al 137° posto su 189 posizioni, mentre al contempo, nell'ultimo anno sono chiusi 13.000 negozi”. Alle istituzioni sedute al tavolo Grassini ha rivolto un accorato appello: “Occorre più collaborazione tra forze dell'ordine e un capillare lavoro di intelligence, perché contraffazione e abusivismo sono fenomeni subdoli e pervasivi che non riparmiano nessuno”.

Ha raccolto l'invito il Prefetto di Pisa Attilio Visconti, secondo cui “la legalità non può essere garantita solo con la necessaria repressione, ma tutelando altri beni come la qualità della vita, il decoro urbano, la lotta al degrado, in cui i comuni possono recitare un ruolo fondamentale”. Per restare alla situazione pisana, il Prefetto ha ribadito la ferma volontà di continuare a “perseguire il contrasto verso la criminalità organizzata e l'abusivismo commerciale, grazie al nuovo modo di presidiare e controllare con la Questura le parti più sensibili del nostro territorio”.

Secondo il sindaco di Pisa Marco Filippeschi - “più una città dimostra di essere attraente, dinamica e dotata di grandi servizi come Pisa, più il risvolto inevitabile è quello di acuirsi di alcune criticità che coinvolgono cittadini, imprenditori, istituzioni. Dall'abusivismo dei parcheggiatori, agli scippi lungo il percorso turistico, dall'abuso di alcolici in piazza dei cavalieri, alla proliferazione di attività che svolgono da centri di smistamento per l'abusivismo alla stazione, fino alla situazione di piazza Belvedere”. Filippeschi ha rivendicato “il pieno impegno da sindaco nella lotta all'illegalità, con le ordinanze anti-borsone, anti-degrado etc..”, auspicando altresì che sia approvata in tempi brevi la nuova legge sulla sicurezza urbana.

Alla fine, applausi e medaglie per i ragazzi della 5B del Corso di Scienze Applicate del Liceo Buonarroti di Pisa e il Gruppo Cinema del Liceo Classico XXV Aprile di Pontedera, accompagnati dai coordinatori Donatella Bouillon e Luca Cerretini, per la realizzazione di due cortometraggi sull'abusivismo che hanno partecipato al concorso Compro falso, rischio autentico, cortometraggi che saranno proiettati ai cinema Arsenale e Isola Verde.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità