QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 13°15° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 maggio 2019

Cronaca mercoledì 28 febbraio 2018 ore 18:08

Un giorno di chiusura per neve e gelo

Nelle prossime ore le previsioni indicano neve e basse temperature. L'allerta arancione fa chiudere le scuole e molte altre strutture



PISA — Un primo marzo anomalo dal punto di vista climatico e che sarà ricordato a lungo nell'area pisana. 

L'allerta neve e gelo diramata dalla Regione Toscana è stata praticamente recepita da tutti i sindaci della zona che hanno emesso ordinanze specifiche per la chiusura delle scuole: terranno le porte chiuse per giovedì quelle di Pisa, Cascina, Calci, San Giuliano Terme, Fauglia, Crespina Lorenzana, Vecchiano, Vicopisano.

Nel capoluogo sarà bloccata l'attività didattica dell'Università: è stata infatti comunicata "La sospensione dell’attività didattica all’Università di Pisa per l’intera giornata di giovedì 1 marzo

La sospensione riguarda lezioni, esami di profitto e ricevimento studenti. Saranno invece regolarmente svolte le sessioni di laurea già previste e saranno aperti tutti gli uffici amministrativi."

Uomini e mezzi della Protezione Civile e delle associazioni di volontariato sono pronti ad entrare in azione a Pisa, in caso di necessità, con sei lame spazzaneve per garantire la percorribilità delle principali strade cittadine e dell’accesso ad aeroporto, stazione, ospedale. Cinque invece gli spargisale che, come nelle notti precedenti, interverranno per prevenire la formazione di ghiaccio sui punti più esposti al gelo e più critici: ponti, cavalcavia, rotatorie, sottopassi. I bus della Ctt Nord sono dotati di gomme da neve e quindi il trasporto pubblico, almeno nelle vie principali, sarà mantenuto.

Chiusure anche nel settore sanitario e socio assistenziale. La Asl Toscana nord ovest ha comunicato che terrà chiusi i centri diurni nei territori interessati dall'allerta meteo e domani, giovedì 1 marzo resteranno chiusi i centri diurni per anziani e per disabili e i centri diurni psichiatrici della Società della Salute della Zona Pisana.

La azienda ospedaliera pisana ha predisposto un piano di prevenzione: "L’Aoup, in previsione delle possibili nevicate che dovrebbero verificarsi in Toscana a partire da stanotte, ha predisposto una serie di misure precauzionali per garantire le attività assistenziali e la percorribilità dei tragitti intra- ed extra-ospedalieri, il collegamento fra i due presidi di Cisanello e Santa Chiara nonché l’agibilità della piattaforma per l’elisoccorso sul tetto del Dea-Dipartimento di emergenza-accettazione a Cisanello".

Infine Acque SpA comunica che, "Visto il perdurare delle criticità legate all’eccezionale ondata di maltempo di questa settimana, anche per la giornata di domani, giovedì 1 marzo, saranno moltiplicati gli sforzi per andare incontro alle necessità degli utenti che hanno problemi di approvvigionamento idrico. Anche per giovedì, il gestore del Basso Valdarno ha deciso di concentrare tutto l’impegno dei propri operatori sul servizio del call center guasti (numero verde 800 983 389, gratuito e attivo 24 ore su 24). Una misura straordinaria e necessaria per far fronte al consistente afflusso di telefonate per problemi ai contatori dovuti alle rigide temperature". 

Riunita in Prefettura l'Unità di crisi della Protezione Civile per esaminare eventuali situazioni di criticità derivanti dalle previste precipitazioni nevose.




Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Lavoro

Attualità

Attualità