QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°26° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 18 giugno 2019

Politica venerdì 18 luglio 2014 ore 17:24

"Più polizia d'estate", vota il Pd, non Fi-Pdl

Il sindacato Silp apprezza e sollecita Prefetto e Questore a muoversi presso il Ministero



PISA — Con una mozione, il consiglio comunale di Pisa, dopo le sollecitazioni dei sindacati, ha chiesto più Polizia a Pisa durante l'estate.

"Tutti d’accordo, eccetto Fi-Pdl", scrivono i consiglieri comunali del gruppo Pd. 

“Il Pd ha proposto una mozione per denunciare il mancato rafforzamento delle forze di polizia per il periodo estivo. In genere negli anni scorsi veniva sempre concesso. Per la città è necessario, per motivi ovvi e intuibili da tutti, rafforzare le forze dell'ordine nel periodo estivo soprattutto sul litorale e in aggiunta al presidio interno dell'aeroporto Galilei. Per questo abbiamo proposto e votato una mozione che chiede al ministero dell'Interno di rivedere tale scelta e invita il sindaco e la giunta a farsi promotori di tutte le iniziative necessarie per riuscire a ottenere il potenziamento mancato. Tutto questo d'accordo con le richieste dei sindacati delle forze di polizia, che nelle settimane scorse avevano lamentato il fatto che Pisa per la prima volta è stata esclusa dal piano di potenziamento estivo, in aperta contraddizione con tutti gli indicatori sullo stato di sicurezza della città”.

È, infatti, il Silp Cgil ringrazia. Ed esorta Prefetto e Questore a fare altrettanto. 

"La mozione - spiega Claudio Meoli, segretario generale provinciale Silp Cgil - segue i numerosi appelli con i quali il sindacato da tempo evidenzia sistematicamente la carenza di organici che mal si coniuga con il trend di reati quali furti, scippi e rapine che in questa città continua ad aumentare in modo esponenziale. Anche per questa ragione, proprio ieri, prima di recarsi in Consiglio, la segreteria del Silp Cgil di Pisa, al fianco della propria segreteria nazionale ha manifestato il proprio dissenso davanti al ministero dell’Interno.

Adesso sia chi svolge il ruolo di Prefetto che il Questore di Pisa, forti anche dell’approvazione della mozione approvata, hanno il compito di attivarsi al riguardo affinché tale volontà politica si possa concretizzare positivamente, tanto più che, ed è notizia di oggi, il Questore di Pisa Gianfranco Bernabei per adesso non è rientrato nella movimentazione nazionale e quindi continuando a permanere in questa città, di cui ben conosce le criticità, non potrà che fornire un qualificato contributo nel far sì che il ministero dell’Interno assegni del personale".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità