QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°23° 
Domani 17°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 30 settembre 2016

Attualità martedì 14 ottobre 2014 ore 12:22

Provincia, Pieroni passa la fascia a Filippeschi

L'ex presidente a dipendenti e cittadini: "Ci rivedremo presto". Il sindaco di Pisa: "Siamo una provincia forte"

PISA — "Avvicinatevi pure, sedetevi sui banchi dei consiglieri, tanto avanzano... Ora ne bastano 12". 

Comincia con una premura dell'ex presidente verso i dipendenti della provincia e una battuta che sottolinea il clima disteso, il passaggio di consegne tra Andrea Pieroni e Marco Filippeschi. 

La staffetta, è la fascia blu, che rappresenta un'istituzione pronta a cambiare di nuovo. Anche se ancora non si sa bene come. Il sindaco-presidente Filippeschi, infatti, dovrà guidare la fase di transizione, che Pieroni stima durare almeno un paio d'anni. 

Con poche battute, Pieroni ripercorre questi 10 anni e un po' alla guida dell'ente. Non con numeri e cifre ma ringraziando, quasi una a una, tutte le persone che in questi 10 anni lo hanno affiancato, a partire dai consiglieri e dagli assessori che in consiglio e giunta si sono alternati. E poi i dipendenti, ringraziati in questi giorni con una lettera scritta "con il cuore e senza formalismi" ha precisato Pieroni, guardando l'affollata sala del consiglio. "Avete competenze uniche - gli ha detto - che non ci sono in altre realtà". 

Ai suoi successori, che conosce bene, da giorni sta ricordando di "dedicate tempo e impegno adeguato a questo incarico che, almeno in un primo periodo, non sarà meno intenso di quanto è ora".

"Organizzerò uno staff" ha promesso il nuovo presidente Filippeschi, che ha garantito: "Non posso rinunciare a uno solo dei miei impegni da sindaco di Pisa". Ma la sua candidatura prima ed elezione poi, spiega, "guarda alle città metropolitane, in qualche modo equiparabili alle nuove province". 

"Siamo una provincia forte, non solo per estensione territoriale e numero di abitanti", ha detto Filippeschi guardando al futuro, che punta sull'asse con Firenze. "Su questo - spiega - si gioca il futuro della Toscana". 

Dopo le formalità di rito, il saluto è affidato a Pieroni: "Da qualche parte ci si rivede di sicuro", annuncia sorridente. Quasi a ricordare il suo prossimo impegno, la corsa per le elezioni regionali.


© Riproduzione riservata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità