QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°24° 
Domani 18°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 20 settembre 2019

Cronaca domenica 27 aprile 2014 ore 14:05

Giornata della solidarietà per ricordare Ciardelli

Nel 2006, il Maggiore perse la vita in un attentato. Ora il suo nome è sinonimo di pace e solidarietà



PISA — Il ricordo di quel 27 aprile del 2006 quando il maggiore pisano Nicola Ciardelli perse la vita in un attentato a Nassiriya è ancora forte nella comunità, grazie anche alle numerose iniziative portate avanti dalla onlus che porta il nome proprio di Ciardelli. "L’obiettivo di questa Giornata – sostiene il presidente dell’associazione, Federica Ciardelli - è quello di coinvolgere le scuole e l’intera città sui temi della pace e della solidarietà, attraverso un esempio concreto di collaborazione e sinergia".

L’associazione propone infatti anche quest’anno una giornata che ha come scenario tutta la città e che coinvolge luoghi significativi e diversi tra loro, attraverso percorsi legati ai principi ed ai valori contenuti della costituzione Italiana. Tema della giornata è quest’anno diritti inviolabili e doveri inderogabili, principio ispiratore è quindi in particolare l’articolo 2 della Costituzione, a sottolineare come una società che sia davvero fondata sul rispetto dei diritti potrà compiersi solo se accompagnata dal riconoscimento, da parte di ciascuno, dei propri doveri.


Gli alunni e le alunne delle scuole materne, elementari e medie di primo e di secondo grado sceglieranno tra gli itinerari proposti spostandosi tra le varie tappe, rendendo la città una vera e propria Costituzione vivente. Sono stati infatti organizzati ben ventuno percorsi, costruiti con la collaborazione delle scuole, che si articoleranno nella visita a luoghi significativi della nostra città rispetto all’itinerario prescelto.


«È bellissimo come quest’anno un numero ancora maggiore di istituzioni, enti e associazioni, abbiano scelto di partecipare alla nostra giornata – prosegue Federica Ciardelli - offrendo piena disponibilità all’accoglienza delle classi. Un esempio di grande apertura, che vede protagonista l’intera città”.


“Leggere il programma e vedere la partecipazione di 68 tra enti pubblici, privati e associazioni da il senso di questa giornata. – ha dichiarato il sindaco Marco Filippeschi – una occasione straordinaria nata dalla memoria tragica e trasformatasi in momento educativo con un grande valore civico e civile. Avvicinarsi alla costituzione attraverso la conoscenza della città e delle sue componenti è il messaggio più importante per i nostri studenti che partecipano in numero sempre crescente”



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità