QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 10°10° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 20 aprile 2019

Sport lunedì 14 gennaio 2019 ore 22:00

Samuele Birindelli, nel segno di papà Alessandro

A volte, il nome è soltanto un peso. In alcuni casi, però è una garanzia. Samuele Birindelli è un terzino destro, figlio d’arte nella sua espressione più ampia: il padre Alessandro è stato un pilastro della Juventus, a cavallo tra il 1997 e il 2008. Samuele eredita dal padre anche la cittadinanza: anche lui pisano, gioca ora nella squadra della sua città.



PISA — A volte, il nome è soltanto un peso. In alcuni casi, però, il nome è una garanzia. Samuele Birindelli è un terzino destro, figlio d’arte nella sua espressione più totale: il padre Alessandro è stato un pilastro della Juventus, a cavallo tra il 1997 e il 2008, seguendo la Vecchia Signora anche nell’inferno della Serie B. Samuele eredita dal padre anche la cittadinanza: anche lui pisano, gioca ora nella squadra della sua città.

PISA - Samuele ricorda molto papà. Come abbiamo già detto, giocano nello stesso ruolo, e così come il suo ‘vecchio’, Birindelli è un terzino di spinta molto veloce, che riesce ad effettuare le due fasi senza molti problemi. Si propone spesso in fase offensiva e i suoi cross non sono niente male. Il suo rendimento, finora, è stato positivo, anche se gli esperti pensano che debba migliorare ancora un po’ nella fase difensiva. Ma Birindelli è un classe ‘99, ha soltanto 19 anni e i suoi margini di miglioramento sono ancora molto elevati.

È stato l’attuale allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, a regalargli un momento che, molto probabilmente, Samuele non dimenticherà mai. Era la vigilia di Natale del 2016 e Birindelli aveva soltanto 17 anni quando esordì in Serie B, nel lunch match contro lo Spezia. “Qualche mese fa festeggiavo la promozione in Serie B dalla curva, adesso mi ritrovo a giocare” - furono le parole del ragazzo, visibilmente emozionato. 

Il Pisa, caduto in Serie C in quella stagione, non si è fatto sfuggire l’affare e lo ha messo sotto contratto, regalandogli il primo contratto da professionista. Sono arrivate, poi, anche le prime chiamate dalle selezioni nazionali, tra cui quella Under 19 di mister Federico Guidi. Attualmente, Birindelli viene considerato come uno dei 10 migliori giovani talenti della Serie C. Insomma, da tenere d’occhio.

E infatti una delle prime squadre che lo osserva è proprio la Juventus, in cui per tanti anni ha militato papà Alessandro. Il suo nome gira spesso attorno a quello della Vecchia Signora, che lo guarda anche in proiezione di una crescita, magari nella squadra U23 che milita nel girone A di Serie C, proprio contro il Pisa di Samuele.

In questo momento, però, non sembra essere ancora il momento per un trasferimento di Birindelli sotto la Mole, sia perché difficilmente il Pisa si priverà di un elemento così importante - 1167 minuti in stagione, dati Transfermarkt - nella finestra di gennaio, ma anche perché il calciatore sta proseguendo in un periodo di crescita, per cui gli farebbe bene un’altra annata completa nel Pisa, come quella dell’anno scorso, in cui il Pisa è arrivato fino ai playoff.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità