QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11°22° 
Domani 10°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 23 maggio 2019

Attualità lunedì 22 giugno 2015 ore 17:56

Scelta universitaria, l'orientamento diventa 2.0

Primo contatto con il mondo accademico per 180 studenti delle scuole superiori selezionati tra mille



PISA — Inizia la Scuola estiva di orientamento della federazione tra Sant’Anna e IUSS.

180 studenti che hanno appena concluso il quarto anno delle superiori da oggi si incontrano e si confrontano, per la prima volta, con il mondo universitario, grazie alla Scuola estiva di orientamento promossa dal Sant’Anna di Pisa e che, grazie al recente accordo federativo con lo IUSS (Istituto Universitario Studi Superiori) di Pavia, si suddivide in due moduli. Con l’arrivo a Pisa dei 90 allievi selezionati per la prima settimana del corso e che si trasferiscono nel pomeriggio a Volterra, presso la SIAF (Scuola internazionale di Alta Formazione), dove restano fino al 26 giugno, si apre la XVII edizione della Scuola estiva di orientamento che presenta numerose novità, a partire dall’attivazione del modulo di Pavia, ospitato allo IUSS dal 6 al 10 luglio 2015 e che rappresenta la prima iniziativa congiunta dopo la nascita della federazione tra le due scuole universitarie superiori.

I partecipanti alla Scuola estiva di orientamento sono stati individuati partendo da un bacino di oltre mille candidati segnalati dalle scuole di provenienza e poi selezionati sulla base di articolati parametri che, accanto alla valutazione dei risultati scolastici, affiancano quella del profilo personale dello studente che hanno permesso di garantire un’equilibrata rappresentatività delle regioni italiane, delle scuole di provenienza e dei possibili interessi per il mondo universitario. La Scuola estiva di orientamento ha un carattere residenziale senza alcuna spesa per i partecipanti che parteciperanno gratuitamente a tutte le iniziative in programma. In questa doppia “full immersion”, in Toscana e in Lombardia, gli allievi vivono il primo momento di contatto con il mondo universitario, in previsione di un possibile percorso di eccellenza, iscrivendosi al concorso per una scuola universitaria superiore.

“Il tema della Scuola estiva di orientamento – spiegano Luca Sebastiani e Luigi Orsenigo, delegati all’Orientamento, rispettivamente, per Sant’Anna e IUSS – può essere sintetizzato nelle parole del saggista austriaco Carl Kraus, che invitava a immaginare un mondo più grande rispetto a quello che i sensi ci possono mostrare, e a riflettere sul ruolo degli intellettuali e dei professionisti del domani per contribuire al continuo miglioramento della società. Di fronte al suo stato di difficoltà è chiara la necessità di un cambiamento radicale: cultura e scienza divengono risorse preziose per rifondare l’esistente nei suoi aspetti economici, politici, sociali e guardare al futuiro prossimo con fiducia. La capacità di immaginare, unita alla comprensione degli interessi di studio, sarà al centro della Scuola estiva di orientamento per prendere consapevolezza delle proprie potenzialità e attitudini”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Spettacoli

Sport

Attualità