QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 27°33° 
Domani 26°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 26 giugno 2019

Attualità martedì 22 settembre 2015 ore 16:52

Studenti in corteo bloccano il lungarno

Foto tratta dalla pagina Facebook "Studenti contro il nuovo ISEE Pisa"

Un centinaio gli studenti che hanno manifestato contro i nuovi parametri Isee. Problemi alla viabilità ma nessun disordine



PISA — Un centinaio gli studenti che hanno manifestato contro i nuovi parametri Isee. Quello che doveva semplicemente essere un presidio di fronte alla sede dell'Azienda regionale Dsu in lungarno Pacinotti, in realtà ha creato disagi alla viabilità.

La manifestazione si è comunque svolta in modo pacifico e nonostante qualche rallentamento al traffico, tutto si è svolto in modo tranquillo

Gli studenti, capitanati dalle assemblee Studenti contro il nuovo Isee chiedono "l'abolizione del parametro Ispe per l'accesso alle prestazioni del dsu in quanto già contenuto nell'Isee, una presa di posizione da parte della Regione e dell'Ardsu, la riapertura del bando borse 2015/16, con la modifica e innalzamento dei parametri ministeriali, e  soluzioni concrete per garantire a tutti i benefici del Dsu.

"La riforma del calcolo dell'indicatore economico approvata a gennaio- commentano gli studenti- ha escluso ed escluderà dai servizi centinaia di migliaia di persone. La riforma non colpirà soltanto gli studenti universitari-. L'accesso a tutte le prestazioni sociali sarà messo in discussione nonostante il reddito non sia cambiato. Il parametro più critico per gli studenti borsisti è quello Ispe che valuta la prima casa sulla base dell'Imu e dunque ne aumenta a dismisura il valore nei calcoli. Le proiezioni parlano di circa 30% di esclusi dai servizi del diritto allo studio, a livello nazionale. Aumenteranno però anche le tasse, la mensa, le prestazioni sanitarie. Sono diventato ricco -concludono ironicamente- e non lo sapevo"



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità