QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°19° 
Domani 22°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 20 agosto 2018

Politica mercoledì 21 gennaio 2015 ore 12:30

La sfida dei civatiani si gioca a Prato e Pisa

Agostini: "Puntiamo sul no all'ampliamento di Peretola e su un nuovo piano rifiuti per raccogliere le firme e portare Modica alle primarie"



FIRENZE — Quasi tremila firme sono state raccolte, altre duemila sono state promesse. Fanno 5mila, poco più della metà di quelle che la segreteria regionale del Pd ha chiesto per svolgere le primarie per il candidato presidente della Regione tra Enrico Rossi e Luciano Modica.

Ma i civatiani toscani non si perdono d'animo. E confidano di poter raggiungere l'obiettivo puntando soprattutto su due aspetti: il no all'allungamento della pista di Peretola e la richiesta di un nuovo piano dei rifiuti che punti maggiormente sulla raccolta differenziata.

Poi c'è l'aspetto dei tempi. Ufficialmente la scadenza della raccolta firme è stata fissata al primo di febbraio ma, spiega Samuele Agostini, uno degli esponenti di punta toscani dell'area vicina al deputato lombardo, il ricorso presentato al partito nazionale punta al "congelamento dei termini dandoci la possibilità di avere almeno qualche giorno in più".

L'obiettivo, insomma, sarebbe quello di "contare il 15% delle firme da raccogliere non sugli iscritti 2013 come è stato fatto ma su quelli 2014 dato che il tesseramento dello scorso anno è finito e i dati sono noti". 

Samuele Agostini - Video


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca