QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12° 
Domani 11°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 06 dicembre 2019

Cronaca martedì 05 agosto 2014 ore 12:07

Trovate con legno rubato, denunciate 4 persone

Tre, compenso un minore, sono state sorprese dai carabinieri a rubare un'auto. Una aveva appena rubato uno zainetto



PISA — Identificate 72 persone, arrestate sei. Sono solo parte dei risultati ottenuti dai carabinieri della compagnia di Pisa. Circa 80 militari stati impegnati in controlli a tappeto nell’area del centro storico, della stazione e sulle principali arterie stradali, con il supporto anche di un elicottero e unità cinofile.

I controlli hanno portato, in via Crispi, all’arresto di due cittadini tunisini, entrambi senza regolari documenti e senza fissa dimora: i due sono stati sorpresi mentre tentavano di rubare una macchina in sosta, dopo averne forzato la portiera servendosi di un cacciavite multiuso. Questa volta i militari si sono trovati davanti, oltre a un ragazzo dell’85, un minorenne, di 14 anni. 

Nell’ambito del servizio predisposto, sono stati eseguiti diversi decreti di perquisizione delegati dall’autorità giudiziaria, che hanno portato al rinvenimento di alcuni cellulari rubati, mentre è stato rinvenuto anche del materiale in legno per il quale era stata sporta denuncia nei giorni precedenti. A seguito delle perquisizioni sono state denunciate in stato di libertà una 30enne e un 65 enne nati a Pisa, una 26enne nata a Brescia e un 60enne nato nelle Filippine.

Tre italiani ed un marocchino sono stati denunciati in stato di libertà per essersi posti alla guida in stato di alterazione dovuta all’assunzione di quantità di alcol oltre i limiti di legge, nonché in alcuni casi per guida sotto l’effetto di stupefacenti. Le autovetture sono state sequestrate ed affidate in custodia giudiziaria.

Nel corso del servizio è stato arrestato anche un cittadino georgiano per tentato furto di autovettura: lo stesso è stato processato per direttissima. Agli arresti per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, è finito anche un cittadino tunisino trovato nei pressi della stazione in possesso di alcuni grammi di eroina e cocaina, sequestrati dai militari. Anche per questo tunisino si sono aperte le porte del carcere pisano.

I Carabinieri sono intervenuti inoltre in piazza Dante, poiché un altro tunisino senza regolari documenti aveva asportato uno zaino da un motociclo di proprietà di un imprenditore pisano, che, assieme ad un amico, rincorreva il ladro chiamando i Carabinieri.



Tag

Governo, Renzi: «Litigano su tutto, ci sta che si vada a votare davvero»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Cronaca